Astrologia&Lavoro!

AiacoMiei cari Amici,
In vista del nostro incontro di domenica 3 Dicembre 2017 su Astrologia&Lavoro, vorrei proporvi una preliminare riflessione sul Medio Cielo nei 12 differenti Segni Zodiacali.
Si tratta di una interessante casistica, che consente di ampliare le nostre vedute interpretative e di trarre nuovi spunti di riflessione.
Nei giorni scorsi ho trovato, in modo del tutto casuale, una simpatica interpretazione zodiacale del brillante vignettista Jacovitti, ve la propongo per accompagnare il nostro viaggio stellare, attraverso le 12 posizioni del Medio Cielo.
Domenica ci occuperemo della tematica del Lavoro, con particolare attenzione al Medio Cielo, e al rapporto tra predisposizioni astrologiche alla nascita e la realizzazione.
Si tratta di un tema che sta a cuore a tutti noi, sia per chi è alla ricerca di lavoro, sia per chi vuole cambiare indirizzo professionale.

Le nuove configurazioni celesti, Giove in Scorpione, Saturno che sta per arrivare in Capricorno, Urano nel 2018 creeranno nuove geometrie che vale la pena di valutare con attenzione, nei loro effetti su tutti noi!

Domenica 3 dicembre 2017: Astrologia & Lavoro lungo il cammino della vita, tra assunzione e futura pensione. Esempi e pratica.

dalle 9 e 30 alle 12 e 30
Torino
Istituto Faà di Bruno
Via San Donato, 31
In sala dedicata al Piano Terreno (Aula numero 3)
(Metro Principi d’Acaja)

Per informazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Quota di Partecipazione: 25 € incluso il materiale didattico

E' possibile richiedere la documentazione del Seminario (15 Euro)

Medio Cielo in Ariete
Avrei voluto proporvi, per ogni Segno Zodiacale, 12 personaggi, ciascuno appartenente ad un Segno, aventi tutti come caratteristica comune la collocazione del Medio Cielo nel Segno preciso in esame. Nel verificare praticamente i personaggi, ho scelto invece di privilegiare, pur mantenendo costante la presenza del Medio Cielo nel Segno, i più significativi, anche se ve ne fossero più d’uno in alcuni Segni, e nessuno in altri. Nel caso del Medio Cielo in Ariete è stato subito evidente all’osservazione che trovare personaggi della Bilancia con il Medio Cielo in Ariete non fosse così facile, e così per altri Segni.
Mi ha subito colpito l’ampio numero di personaggi celebri della letteratura compresi in questa classificazione. Poiché il Segno dell’Ariete, in quanto tale, non fa supporre la scelta letteraria come probabile, ho raccolto alcuni esempi di Temi Natali collegati al lavoro letterario, allo scopo di creare una sorta di provocazione stellare, ed invitare a me stessa e a chi studia la nostra disciplina, di essere aperti a qualsiasi soluzione, attraverso una visione secondo la quale i simboli astrologici non cessano mai di sorprenderci!
Il Medio Cielo in Ariete tra i personaggi dello spettacolo vede una serie nutrita di personaggi: Massimo Ranieri, Jack Nicholson, Alberto Sordi, Renzo Arbore, Franco Nero, Ava Gardner, John Travolta, Anna Magnani, Lucio Battisti, Francesco De Gregori, Pupi Avati, Massimo Boldi, Meryl Streep, Alba Parietti, Julia Roberts, Caterina Caselli, Ombretta Colli, Ennio Morricone, Jeremy Irons, Enzo Iacchetti, Moira Orfei. Tra i nobili, Andrea e Carlo d’Inghilterra, l’ex regina Maria Josè, la Contessa di Castiglione. Nel campo della letteratura: Alexandre Dumas padre, Giuseppe Ungaretti, Eugenio Montale, Giovanni Pascoli, Robert Graves, Marguerite Yourcenar, Collodi, Umberto Eco, e per concludere l’umorista Jacovitti, quale espressione della personalità arietina in certe espressioni grafiche. Se non è sempre facile schematizzare la posizione del Medio Cielo in Ariete, esso esprime sempre intraprendenza, decisione, espressione geografica, carattere del personaggio e di coloro che egli incontrerà nella propria vita professionale. Importante è, nell’ambito interpretativo, la presenza di pianeti come Marte, Urano, Saturno. Ciò che stupisce, ma non troppo, è che si può dire che le massime probabilità di fama con il Medio Cielo in Ariete non siano, come si potrebbe pensare, nello sport. Non di rado è la letteratura l’espressione migliore, attraverso una affermazione che sa diventare raffinati.

Medio Cielo in Toro
L’arte, la musica, le manifestazioni della creatività umana sono subito evidenti nell’esaminare le personalità famose che hanno il Medio Cielo nel Segno del Toro. Come sempre lo spettacolo, nelle sue molteplici espressioni gioca una parte cospicua, ma anche la politica, lo sport, gli imprenditori. Ciascuna sfumatura nel Segno si esprime attraverso particolari significati e il tutto si colora di tenacia taurina, con decisione e intraprendenza per questo Segno cui non sfuggono le motivazioni di tipo finanziario ed economico nella ricerca della propria affermazione nella vita.
Numerosi gli sportivi, mentre non mancano alcuni scienziati né mancano alcuni illustri rappresentanti della letteratura, a conferma che ogni Segno si esprime con molti talenti, in ogni Casa e in ogni tempo.
Nel settore dello spettacolo troviamo Mina ed Elton John, Roberto Rossellini, la grande Marilyn Monroe. E ancora Mogol, Eleonora Duse, Ingrid Bergman, Luciano Pavarotti, Vanessa Redgrave, Walter Chiari, Dario Argento, Loredana Bertè, Gianni Boncompagni, Miguel Bosè, Antonio Ricci, Nino Frassica, Woody Allen, Franco Battiato, Maria Grazia Cucinotta, Uma Thurman.
Per arte, pittura e musica, Luciano Berio, Arrivo Boito, Umberto Giordano, De Pisis, Leonard Bernstein, Manet, Matisse, Gauguin, Debussy, Cecilia Gasdia, Antonio Gaudi, Katia Ricciarelli, Riccardo Muti. Giorgio Armani, espressione della creatività nella moda.
Per la letteratura Liala, Honoré Balzac, Cyrano De Bergerac, Salvatore Quasimodo, Maria Montessori, Agata Christie, Grazia Deledda.
Relativamente al Medio Cielo in Toro vorrei sottolineare l’ampiezza di possibilità, e ricordare che nel vivere comune può trattarsi di ottimi commercianti, grafici, medici. Vale sempre la pena di osservare dove cade la Venere natale. Si direbbe che la collocazione del Medio Cielo nel Segno del Toro possa quindi costituire un punto di partenza per il successo, specie per i Segni di Terra, e per quello della Bilancia.

Medio Cielo in Gemelli
La molteplicità di soluzioni legata al Segno dei Gemelli spicca con immediatezza nell’esaminare una serie di personaggi celebri che vi hanno il loro Medio Cielo natale. Che hanno il destino, nel corso della vita, di avere contatti con i mass media, la televisione, i mezzi di comunicazione. Nel bene e nel male, si intende.
Nello spettacolo troviamo Henry Fonda, Shirley Maclaine, Brooke Shields, Ornella Vanoni, Eleonora Giorgi, Bud Spencer, Federico Fellini, Marene Dietrich, Dalida, Iva Zanicchi, Bernardo Bertolucci. Vittorio De Sica, Warren Beatty, Alain Delon, John Wayne, Fausto Papetti.
Per la musica, John Cage, Pablo Casalis, Mozart e Placido Domingo.
Nella letteratura: Edmond Rostand, Eugenio Garin, Françoise Sagan, Elsa Morante, Cesare Pavese, Rosari e Camus, Luise Alcott, Oscar Wilde, Mario Soldati, Franco Lucentini, Gianni Rodari, Karen Blixen, Jane Austin. Per la pittura, Amedeo Modigliani.
Nella moda, Gianfranco Ferré, Roberto Coveri, Roberto Capucci.
Come sempre i simboli si moltiplicano e si dividono, si forzano e si espandono, senza una apparente logica. Ma mi pare che ciascuno di questi personaggi possa in qualche modo giustificare il suo Medio Cielo nel segno dei Gemelli.

Medio Cielo in Cancro
Secondo Segno Cardinale, il Cancro attraversa l’immensa porta del Solstizio, dando inizio alla grande estate. Secondo i suoi significati tradizionali simboleggia la famiglia, la patria, tutto ciò che è materno e lunare. Nell’esaminare i personaggi che sono caratterizzati dalla collocazione del Medio Cielo in questo Segno, non ho mancato di sorprendermi. Devo premettere che tale posizione, alle nostra Latitudini, corrisponde alla posizione dell’Ascendente nel Segno della Bilancia. Mette quindi in evidenza una grande croce tra Segni Cardinali, che nobilita il Tema Natale di chi ne è caratterizzato, e ancora più chi ha il Sole in uno dei quattro Segni citati.
Per il Cancro, inteso come Patria, troviamo Napoleone Bonaparte I, Winston Churchill, Charles De Gaulle, JFK, Soraya, Francesco Giuseppe.
Nello spettacolo, James Dean, Arturo Benedetti Michelangeli, Barbara Bouchet, Nanni Moretti, David Bowie, Patti Pravo, Luigi Comencini, David Copperfield, Totò Cutugno, Barbara D’Urso, Harrison Ford, Giorgio Gaber, John Lennon, Sergio Leone, Elizabeth Taylor.
Per la letteratura e giornalismo, Anais Nin, Enzo Biagi, Edmondo De Amicis, Eugenio Scalfari.
Nella moda, Roberta Camerino e Laura Biagiotti.

Medio Cielo in Leone
Leone, Segno ‘regale’, il quinto, significativo dei bambini, dello spettacolo, inteso in ogni sua accezione. Non cesso di meravigliarmi degli strani abbinamenti che i personaggi celebri offrono in questo esame delle loro personalità, classificata attraverso alla posizione del Medio Cielo.
Molti Sagittario, prima di tutto, molti Pesci, parecchi Acquario, scarsissimi Ariete, che invece parrebbero in particolare sintonia con il Leone al Medio Cielo. Qualche Toro, qualche Cancro, e ci si sarebbe potuto attendere una grande quantità di Leone. Non è così, ho faticato a trovare qualche rappresentante…
Come sempre nutrito il mondo dello spettacolo: Charlie Chaplin, Al Bano, Gino Cervi, Maurizio Nichetti, Silvana Mangano, Raffaella Carrà, Amanda Lear, Clint Eastwood, Giorgio Albertazzi, Grace Kelly, Sandra Milo, Katherine Hepburn, Rita Pavone.
In campo religioso non mancano numerosi personaggi, è forse il primo Medio Cielo che ne raccoglie tanti! Il Leone esprime bene la passione religiosa: il Cardinal Poletti, Padre Pio, Sai Baba, Pio XII, Il Cardinal Martini.
Nella letteratura, Paul Verlaine, Indro Montanelli, Bertrand Russell, Sartre, Roberto Gervaso, Cesare Musatti, Alberto Moravia, Victor Hugo, Sigmund Freud

Medio Cielo in Vergine
La collocazione del Medio Cielo nel Segno della Vergine apre non pochi orizzonti. L’eclettismo mercuriano è ben conosciuto in Astrologia, richiama opportunità di vendita, finanze, organizzazione del lavoro, didattica, semmai limitando un poco l’attitudine a prendersi delle responsabilità, tendendo di solito la persona ad evitare di essere responsabile di un’area troppo vasta del suo lavoro. Non può mancare un accenno a Parigi, alla Svizzera, come collegamento geografico, alla terra, come agricoltura, agli animali e loro cura ed assistenza, mentre è opportuno collegare la Vergine ai servizi a favore degli altri; e, perché no?, alla salute, alla farmacopea, all’assistenza, medica e paramedica.
Come si vede gli orientamenti sono vasti, e devono giovarsi dei supporti dovuti alle altre posizioni dei pianeti, come sempre. Nel caso del Medio Cielo in Vergine, il colpo d’occhio è variato. Non ho notato, per esempio, quelle responsabilità religiose che spiccano invece per il Segno del Leone, fatta eccezione per Madre Teresa di Calcutta.
La cronaca è sempre prodiga: Benito Mussolini, Anna Maria Mussolini, Renato Curcio, Gianni Versace, Luciano Lutring, Pia Bellentani.
In letteratura lo Zodiaco inizia dalla Vergine, con Carlo Fruttero, si prosegue con Nietzsche e Calcino; Simone de Beauvoir, Maira Bellonci.
Sempre nutrito il gruppo dello spettacolo: Bette Davis e Marlon Brando, Shirley Temple, Raimondo Vianello, Anna Maria Pierangeli, Stefania Sandrelli, Raoul Casadei, Gabriella Ferri, Alessandra Martines. Milly Carlucci, Edith Piaf, Elvis Presley, Massimo Troisi, Gianni Morandi. Per finire, in campo scientifico, le sorelle Montalcini.
Mi pare che manchino i numerosi Toro e Capricorno che si potevano legittimamente supporre. La Vergine non si smentisce come Segno Mobile, e confronterei anche l’impressione che le persone che ne sono caratterizzate al Medio Cielo, dato il numero limitato di personaggi, non desiderino il successo come primo obiettivo nella vita.

Medio Cielo in Bilancia
Abbiamo superato la prima metà dello Zodiaco, nell’esaminare la serie delle possibili collocazioni del Medio Cielo. Secondo una antica teoria astrologica il progredire nella sequenza dei Segni corrisponde ad una maggiore possibilità di evoluzione nella propria affermazione professionale e di scelta nel corso della vita. E’ come se si avesse la possibilità di percorrere un tratto più lungo di strada, e in questo caso il considerare che la Bilancia è il domicilio di Venere ed esaltazione di Saturno non può che suggerire soluzioni significative e soddisfacenti.
Iniziamo nel considerare che per lo più in questi casi l’Ascendente si trova collocato nel Segno del Sagittario, il che potrebbe ispirare spirito di avventura e possibilità di spaziare anche all’estero nelle proprie scelte, nel corso della vita.
Tra i manager, Coco Chanel, Luca Cordero di Montezemolo, Valentino Bompiani, Enzo Ferrari, Giorgio Agnelli.
Nello spettacolo, Dario Fo e Nino Manfredi, Eduardo De Filippo, Wanda Osiris, lsabella e Isotta Rossellini, Giancarlo Giannini, Maurizio Costanzo, Monica Vitti, Rosanna Schiaffino, Adriano Celentano, Fred Astaire, Bob Dylan, Vittorio Gassman, Brigitte Bardot, Frank Sintra.
Nella letteratura, Giovanni Guareschi, Andersen, Herman Hesse, Bertold Brecht, Camilla Cederna.
Le valenze venusiane favoriscono scelte d’arte, grafica, pubbliche relazioni, design, bellezza. Ho visto numerosi Temi Natali di parrucchieri con Medio Cielo in Bilancia. E così insegnanti, considerando che si tratta di un Segno d’Aria.
In generale, il Medio Cielo in Bilancia indica una evoluzione sociale rispetto alla classe di provenienza. La Bilancia esprime anche scelte di giustizia e di magistratura. Questo Segno corrisponde infatti anche alla esaltazione di Saturno, e come tale a casi di grosso impegno professionale nel corso della vita. Come sempre, molto dipende dai pianeti che si trovano al Medio Cielo.

Medio Cielo in Scorpione
La natura profonda e psicanalitica di questo Segno offre notevoli spunti alla collocazione del Medio Cielo, che d’altra parte risponde per lo più alla posizione dell’Ascendente nel Segno cardinale del Capricorno. Se ne possono considerare molteplici applicazioni, anche semplicemente considerando l’antico governatore del Segno, Marte, e passando successivamente a Plutone.
Spiccano con immediatezza i valori ereditari, la continuazione di una attività di famiglia. Secondariamente quelli militari e sportivi, legati a Marte, medicina, chirurgia, farmacopea: attività connesse alla natura chirurgica dei Segno, nel quale anche la terapia può essere ben rappresentata.
Le energie nella loro espressione più moderna sono plutoniane. Lo Scorpione, come ottavo Segno, indica altresì gli investimenti, come assicurazioni e possibilità di accantonamenti per il futuro. Di qui le banche e gli organismi affini.
Ancora plutoniano può essere l’accostamento alla pratica della psicanalisi, anche come professione. Le valenze scorpioniche sono sempre apprezzabili, in questo caso.
La lista dei personaggi è sempre prestigiosa, in questo come nei casi presentati in precedenza. In letteratura troviamo Niccolò Machiavelli, Giovanni Gentile, Guido Ceronetti, Maria Bellonci, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Francesco Alberoni e il vignettista Giorgio Forattini.
Nello spettacolo, Paolo Poli ed Enrico Montesano, Dustin Hoffman, Catherine Deneuve, Monica Guerritore, Oriella Dorella, Paul Newman, Sean Connery, Francis Coppola, Sophia Loren.
In campo religioso, Maria Goretti, Papa Pio X, Papa Giovanni XXIII, Don Bosco.
Nella musica, Arturo Toscanini e Charles Aznavour.
Nell’arte, Balthus e Felice Casorati.

Medio Cielo in Sagittario
Il nono Segno, per la collocazione nella Decima Casa, incuriosisce e sorprende, prima di tutto per la vasta gamma di scelte che un Segno come questo offre nel campo professionale e, secondariamente per lista eccezionale di vip che ne costituiscono la sperimentazione pratica. Le espressioni tipiche del Sagittario al Medio Cielo vogliono la politica, la filosofia, l’insegnamento, i rapporti con l’estero, l’amministrazione della giustizia e l’avvocatura, le questioni di viaggio, con ogni sfumatura ulteriore legata alla presenza di pianeti sia nella Decima Casa che nelle altre Case del Tema Natale preso in considerazione. Si tenga anche conto del riferimento geografico alla Spagna, al Messico, all’Australia e a tutte le applicazioni del caso. L’esperienza pratica mi ha insegnato che di solito chi ha il Medio Cielo in Sagittario accumula più impegni professionali concomitanti, occupandosene con interesse, e vivendo una vita molto intensa da questo punto di vista.
In letteratura troviamo Barbara Alberti, Corrado Alvaro, Giuseppe Marotta, Ignazio Silone, Curzio Malaparte, Federico Garcia Lorca, Oriana Fallaci, Arrigo Levi, George Sand, Vitalino Brancati, Carlo Levi, Luca Goldoni, Pierpaolo Pasolini.
Per lo spettacolo, Diego Abatantuono, Audrey Hepburn, Ettore Scola, Marcella Bella, Gino Bramieri, Boy George, Pippo Baudo, Robert Redford, Raquel Welch, Gino Paoli, Oliver Hardy, Dalila Di Lazzaro, Giulietta Masini, Franco Franchi, Gabriella Carlucci.
Tra i nobili, Caterina di Russia, Wallis Simpson, il duca di Windsor, Maria Tudor, Carolina di Monaco.
Nell’arte, Edgar Degas, Piet Mondrian.
Nella ricerca scientifica, Marie Curie.

Medio Cielo in Capricorno
Come per il Sagittario, anche nel caso del Capricorno sorprende la vasta presenza di personaggi celebri nella serie presa in esame. In questo caso meno sorprendente, in quanto il Capricorno corrisponde al decimo Segno, tipico dell’ambizione, realizzazione, dell’affermazione personale nel corso della vita. E’ interessante verificare se sia corretta l’affermazione secondo la quale chi è caratterizzato da questo Segno giunge tardi al successo. Mi pare che ciò possa essere smentito attraverso i personaggi esaminati. Pensavo di trovare molti personaggi nati nei Segni di Terra, non è così, a conferma che gli Aspetti si vivono più tra i pianeti che in riferimento ad Ascendente e Medio Cielo.
Vi sono invece parecchi rappresentanti di Segni ostili, come Ariete, Cancro, Bilancia. Nel caso del Cancro si deve precisare che con il Medio Cielo in Capricorno, Sole e altri pianeti importanti finiscono per collocarsi in Quarta Casa, angolari, e potendo contare su una ulteriore cosignificanza cancerine.
Tra i manager troviamo Pietro Barilla, Luciano Benetton, Achille Lauro, Iacocca Lee, Giorgio Falk.
Nello spettacolo, Andrea Giordana, Renato Rascel, Claudio Baglioni, Barbara Streisand, Claudio Lippi, Isabelle Adjani, Isadora Duncan, Dean Martin, Milva, Lorella Cuccarini, Sandra Mondaini, Loretta Goggi, Renato Zero, Aldo Fabrizi, Lucia Bosè, Mia Farrow, Lucio Dalla, Antonello Venditti, Liza Minnelli.
In letteratura, Marcel Proust, Jean Cocteau, Giosuè Carducci, Goffredo Parise, Carlo Cassola, Gabriele D’Annunzio, Alessandro Manzoni.
Per la musica, il compositore Malipiedo, Claudio Abbado, Vittorio Mussolini.
In campo artistico, Gino Severini e Aligi Sassu.

Medio Cielo in Acquario
Urano, maestro del nostro tempo, è indizio di fortuna e affermazione nel campo del lavoro; una prova deriva dal gran numero di personaggi illustri da me riscontrati tra quelli presi in esame, caratterizzati da questa collocazione del Medio Cielo.
Undicesimo Segno dello Zodiaco, simboleggia anche le amicizie e le alleanze e in politica, secondo autori prestigiosi come Gouchon, suggerendo i partiti e tutto quanto li concerne.
Acquario indica la tecnologia, computer, meccanica, collegamenti con radio e televisione, comunicazione e arei: un denominatore comune è rappresentato dalla necessità di libera scelta e indipendenza che caratterizza le persone che hanno il Medio Cielo in questo Segno, le quali difficilmente accettano di ubbidire a chicchessia. Si tratta di una collocazione particolarmente adatta alla didattica, all’insegnamento, aperta alle soluzioni più moderne, vivaci, brillanti, dell’ingegno umano.
In letteratura troviamo Anatole France, Ludovico Gaymonat, Lucio Mastronardi, Guido Gozzano e Ugo Volli, Giulio Verne.
In campo scientifico, Margherita Hack, Bruno Pontecorvo, Liborio Bonifacio, Emilio Segre.
Tra i nobili, Filippo di Liegi, Giuliana d’Olanda, Ranieri di Monaco, Christina Onassis, Rodolfo d’Asburgo, Umberto di Savoia, Alberto di Monaco.
Nello spettacolo, Ugo Tognazzi, Ilaria Occhini, Dori Ghezzi, Ricky Tognazzi, Orietta Berti, Gianna Nannini, Lino Banfi, Edoardo Bennato, Mick Jagger, Vivienne Leigh, Teresa De Sio, Paolo Villaggio, Franco Zeffirelli, Michele Placido.
In musica, il compositore Gounod, Ottorino Respighi, Giuseppe Verdi.
Nell’arte, Le Corbusier.

Medio Cielo in Pesci
Ultima tra le possibili collocazioni, quella del Medio Cielo pescino offre nuovi spunti di riflessione, anche in considerazione degli interessanti personaggi che ne sono caratterizzati. Fa pensare alla medicina, ai servizi, al terziario avanzato, come settore potenzialmente coinvolto. Tra coloro che scrivono fa riflettere sulla Dodicesima intesa come Decima della Terza, e come sempre trova nel mondo dello spettacolo ampie motivazioni. Fa pensare all’arte dell’intrattenimento, anche nel mondo dell’ospitalità, e coinvolge numerosi personaggi della cronaca, sebbene nel campione preso in esame si debba notare che il massimo delle presenze vada attribuita ai Segni precedenti e specialmente Sagittario e Capricorno, oltre all’Acquario, spiccatamente uraniano.
In musica, Luigi Nono e Franz Schubert, Francesco Malipiero.
Nella scienza, Guglielmo Marconi, Alan Fleming, Albert Einstein.
Nell’arte, Salvatore Fiume e Vincent Van Gogh.
Nello spettacolo, Fiorella Mannoia, Caterina Caselli, Azza Oxa, Francesco Guccini, Robert DE Niro, Anna Marchesini, Steven Spielberg, Claudia Mori.
In letteratura, Giorgio Bocca, Primo Levi, Roberto Assagioli.
Tra i manager, Giorgetto Giugiaro e Leopoldo Pirelli.
Nella moda, Valentino Garavani.