Per un Manuale di Interpretazione Astrologica: Volume Quarto

Volume4.jpgLa Decima Casa è la quarta ed ultima Casa Cardinale, quella che raggiunge la massima altezza rispetto al centro della ruota zodiacale, espressione della nostra affermazione nella vita e di molti altri significati che man mano andremo analizzando e scrutando. Essa è affine al segno del Capricorno, come tale possiede in quanto tale necessità di impegno e dedizione per poter raggiungere gli obbiettivi desiderati, anche se spesso accade di osservare il successo (il più delle volte effimero!) di persone che non possiedono grandi qualità. Diceva Federico Capone che avere la Decima Casa in Capricorno era positivo in passato, ma che i tempi moderni hanno dato prova di preferire l’Acquario, per la sua velocità ed immediatezza tipicamente uraniane.

Per un Manuale di Interpretazione Astrologica: Volume Terzo

Volume3.jpgEcco il celebre oroscopo che Johannes Keplero eseguì per il conte di Waldstein, che fu a lungo suo cliente, senza peraltro pagarlo. A ben vedere nell’Ottava Casa c’è Marte esiliato nel segno della Bilancia, ragione per la quale Keplero gli previde la morte in battaglia, ciò che accadde esattamente secondo le sue previsioni. Oggi l’Astrologia non è più deterministica e rifugge da simili pronostici, ma è anche vero che l’Ottava Casa può esprimere rischi in analogia ai due pianeti che la governano, Marte in senso tradizionale, Plutone da quando a furor di popolo è stato considerato governatore dello Scorpione.

Per un Manuale di Interpretazione Astrologica: Volume Secondo

La Quarta Casa del Tema Natale è definita ‘cardinale’ e considerata elitaria rispetto alle altre, riconosciuta con l’indicazione in numero romano, cosignificante con il segno del Cancro, che proprio attraverso la piccola costellazione PRESEPE che si trova al centro dell’immagine celeste individua l’essenza precisa di famiglia, attraverso i due Aselli (asini) che avevano accompagnato Dioniso ubriaco nella sua casa di NAXOS.

Per un Manuale di Interpretazione Astrologica: Volume Primo

Volume Uno.jpgLa lettura di una Carta del Cielo di nascita esige un vero e proprio viaggio da parte di coloro che si accingono a compiere il rito dell’interpretazione. I ‘consigli’ per l’uso sono i più svariati. Alcuni autori esprimono pareri autorevoli sulla ricerca della Dominante del tema, o sui pianeti angolari, o sul rapporto Sole/Luna/Ascendente. In ogni caso iniziare da quest’ultimo e dalla Prima Casa è sempre una buona regola, ricordando che il buon giorno inizia dal mattino, e se l’Ascendente apre la porta dell’Oroscopo (senza dimenticare che anticamente i due concetti volevano dire la stessa cosa…) visitare un appartamento composto da 12 camere richiede di entrare attraverso la porta di quella casa, nella maggior parte dei casi. E’ bella l’antica definizione latina di Ascendente come VITA, come presa di coscienza di qualcosa che inizia, sia esso animato (vita umana) o inanimato (un evento). Etimologicamente Ascendente significa ‘osservo ciò che sorge’.