Il Glifo del Capricorno

GlifoCapricorno.jpgIl Glifo del Capricorno è molto complesso e le forme grafiche sono controverse. Esso è la stilizzazione del Capricorno zodiacale che è un animale teriomorfo, composto cioè nella parte superiore del corpo di una capra rampante e nella parte posteriore della coda di un pesce, attorcigliata. Capra e Pesce: due animali in uno, perché nel Capricorno si fondono finalmente – come risultante dinamica e non più dialettica e antinomia – i due substrati sensibili dell’energia elementare: la Terra e l’Acqua. Mentre il Pesce indica lo sprofondamento negli abissi dell’immanenza, la Capra sta a significare invece l’ascensione, l’emersione verso l’infinito.

Le Meraviglie del Creato

Alchimia55.jpgQuesta suggestiva immagine esprime bene i 4 Elementi, Aria, Fuoco, Terra, Acqua, che armoniosamente rivelano le bellezze della Creazione.
Sulla cima della montagna, nel punto in cui la Terra incontra il Cielo, l’Alchimista incontra la sua Guida Angelica che gli indica le meraviglie del Creato.

Incisione su legno, 1678, Museum Hermeticum Reformatum et Amplificatum

Il Glifo del Sagittario

GlifoSagittario.jpgIl Glifo del Sagittario è una freccia nella quale l’inclinazione sta ad indicare la partenza da un centro inferiore, per colpire un bersaglio posto in alto. Il Centauro mitologico è sicuramente accolto dall’Astrologia come espressione della fusione della natura animale con la natura umana indifferenziata, oppure come simbolo della coscienza che si fonde con la sfera del soprasensibile. Esistono diversi geroglifici per rappresentare il segno del Sagittario, ma in tutti esso conserva ed esprime l’idea che sta alla base: sintesi armonica della natura che conduce alla meta superiore dell’essere.

Il Glifo dello Scorpione

GlifoScorpione.jpgIl glifo dello Scorpione è rappresentato da una ‘emme’ la cui coda puntuta è rivolta verso l’alto. Le prime due aste letterali stilizzano le chele dello Scorpione, mentre l’ultima simbolizza il dardo velenoso. Secondo Senari, la lettera M corrisponde alla runica Mak che forma la radice di Manu, termine esprimente la figura archetipica dell’Adamo. La lettera M è anche relativa alla Vergine, con la radice Matri, mentre qui abbiamo raggiunto una radice maschile, che nella versione gotica Man, esprime l’Uomo. Lo Scorpione è infatti il simbolo dell’Umano.