Esotericamente Scorpione!

Scorpione 1000Questo Segno Zodiacale rappresenta la Costellazione dello Scorpione, irradiato dal pianeta dominante, Marte.
Nella Classificazione Binaria è Segno Passivo: esso conferisce ai nati sotto questo Segno intuito, intelligenza, dinamismo, onestà.
Nella Classificazione Ternaria è Segno Fisso: esso conferisce ai nati sotto questo Segno volontà, spirito di osservazione, esigenza di libertà di pensiero.
Nella Classificazione Quaternaria è Trigono di Acqua: esso conferisce ai nati sotto questo Segno carattere impulsivo e facile al rancore.
Il Segno Zodiacale dello Scorpione è il simbolo dell’inganno e della morte. Esso fu configurato anche nel serpente che tentò, con l’inganno, Eva e che fu in tal modo la causa della morte per tutta l’Umanità.

Esso si trova sotto la dominazione di Plutone, dio delle tenebre, che diventa anche espressione di morte. Ma il Segno dello Scorpione si trova anche sotto la denominazione di Marte, che in questo caso rappresenta la riabilitazione dell’uomo e la sua vittoria finale sulla materia. Così l’uomo, che era caduto dalla Bilancia, punto di equilibrio che costituisce anche uno stato di purezza e di innocenza con la sua ferma volontà, assurge ancora a entità spirituale. Il Segno dello Scorpione è infine la seconda emanazione del Trigono di Acqua e, come tale, tende alla gelosia e al rancore.

Rispondenze
Il Segno Zodiacale dello Scorpione ha la sua rispondenza negli organi riproduttivi e quindi nel sistema sessuale dell’Umanità. I nati sotto questo Segno sentono forte l’istinto del sesso: è consigliabile la legge della moderazione in tutti i sensi, compresa l’abbondanza del cibo, dei dolci, dell’alcool.

Influenze: L’influenza esercitata dal Segno dello Scorpione sui nati sotto l’influsso di questa costellazione è rappresentata dal temperamento ricco di una inesauribile fonte di idee, mente attiva, percezione acuta, facoltà intuitiva considerevole e forte volontà.
Personalità attraente, dinamica, introversa.
Passionalità intensa ed eccessiva potenzialità.
Carattere vivace, ma spesso collerico e portato alla vendetta.

I metalli: il ferro puro
I sigilli forgiati con questo metallo possono influenzare sia come mezzi di difesa sia come mezzi di offesa. Nella sua influenza positiva il ferro rappresenta ammonimento a guardarsi dalla facile collera, con il conseguente uso della violenza. Conferisce perciò moderazione in tutti quegli stati di alterazione psichica in cui coloro che sono dominati dalla passionalità possono arrivare all’aggressività.

I minerali. Pietre preziose: il topazio.
Questa gemma amuleto fin dai tempi più antichi venne considerata pietra dai poteri taumaturgici per difendere dal malocchio; anche oggi essa viene portata tuttavia per difendersi dalla cattiveria altrui. Essa conferisce pure una intelligente intuizione per individuare un pericolo, ove esso esista, che tenti di bloccare il raggiungimento di interessanti traguardi.

Scorpio 1001

Essenza astrale: il profumo dei fiori.
Prima Decade: la tuberosa
Questo delicato profumo che persiste piacevolmente ha una speciale influenza sul sistema nervoso, al quale conferisce maggior prontezza di riflessi. Insinua nei protetti una leggera diffidenza nel comportamento altrui, in modo da evitare di cadere in facili inganni.

Seconda Decade: la ginestra
Il profumo della ginestra non è forte, e può definirsi un aroma delicatamente diffuso nell’aria. Esso conferisce ai suoi protetti maggior coraggio nella vita, fiducia in se stessi, maggior speranza in un avvenire migliore e una buona dose di ottimismo. Raccomanda di sostituire alla troppa prudenza una oculata diplomazia.

Terza Decade: la cedrina
Questo profumo così fresco e piacevole esercita una benefica influenza conferendo quella gentile serenità che rende più attraente e interessante la personalità di ogni individuo. Essa rappresenta anche una utile difesa contro delusioni in amore. Alla donna conferisce quel candore ingenuo che tanta presa ha sulla psicologia maschile.

Scorpio1002Il colore dell’aura astrale è il rosso.
Questo colore è comune tanto a Marte, dio della guerra, quanto a Plutone, dio degli Inferi. Esso denota volontà energica, temperamento impulsivo, che può essere indirizzato su opposti approdi, sia quindi per il bene come per il male.

Il numero planetario è il cinque.
Questo numero conferisce ai suoi protetti l’arte della parola; deve essere perciò considerato con molta prudenza, senza dimenticare il duplice influsso di Marte e Plutone, che unitamente costituiscono un connubio piuttosto pericoloso per la personalità dei loro protetti. Infatti la parola è il mezzo di persuasione per spingere il proprio simile tanto verso impostazioni della vita moralmente positive, come verso impostazioni assolutamente negative. L’arte della parola è tra le più pericolose per l’efficacia della sua influenza.

La figura geomantica è Tristitia.
Questa figura rappresenta la tristezza, determinata da una vita difficile e conferisce ai soggetti la forza per superare gli stati depressivi.

Il sigillo di Marte nella Costellazione dello Scorpione
Simboli
La corona circolare esterna rappresenta lo Zodiaco.
Le dodici foglie appoggiate sulla corona circolare esterna sono una rappresentazione indiana dei Segni dello Zodiaco.
Le piccole gemme, che splendono nel cuore delle foglie, sono la stessa pietra preziosa amuleto, che occupa il centro del sigillo.
Le figure esoteriche, che compongono il talismano, sono:
Un doppio triangolo: quello grande, inscritto nella corona circolare, rappresenta il simbolo della potenza, che deve essere difesa con volontà salda, forza e coraggio. Quello inscritto nel cerchio planetario difende il cuore da ogni emozione violenta ed attenua nel suo spirito la collera e il rancore.
Il cerchio interno, con le radiazioni che si prolungano nel triangolo, rappresenta il pianeta dominante, che infonde coraggio.
La circonferenza del cerchio difende le irradiazioni esoteriche, perché si prolunghino nel tempo all’infinito.

Influenze
Il pianeta Marte domina anche la costellazione dello Scorpione.
La gemma amuleto di questa costellazione è il topazio, che ha la caratteristica di infondere forza e coraggio.
Il numero planetario porta-fortuna è il numero cinque.
Il colore del sigillo è il rosso.
L’essenza astrale, legata alla costellazione dello Scorpione, è dovuta al profumo.
Prima Decade (23 ottobre – 1 novembre): tuberosa, che elimina le depressioni psichiche, difende dalla credulità e insinua una diffidenza protettiva.
Seconda Decade (2 novembre – 12 novembre): ginestra, che agisce sugli ipersensibili, conferendo loro ottimismo e una certa diplomazia per saper ben vivere.
Terza Decade (13 novembre – 22 novembre): cedrina, che irradia una benefica influenza, frena gli istinti, conferisce dolcezza e candore.

M.A. Barbareschi Fino, Astrologia, RF Editore, 1991