Il Sagittario e Plutone in Capricorno

Sagittario 90.jpgPer i nati in Sagittario il Capricorno è il secondo Segno. E’ finita l’epoca della gestione superficiale del denaro: essa diventa cruciale, a livello mondiale e internazionale. La capillarità plutoniana si trasferisce nel controllo dei paradisi dell’evasione fiscale, ormai consolidato e in via di applicazione pratica. La fuga diventa un miraggio, vengono meno i segreti relativi ai latitanti, scovati ovunque e sempre più braccati anche nei paesi compiacenti. Google Earth consente di individuare la casa di tutti noi, in tutto il mondo… vengono meno i segreti (Seconda Casa) legati alla sparizione, al muoversi verso ovunque. In esatta corrispondenza è il fenomeno della sparizione di popoli e persone, di bimbi e individui con relativi misteri. Emerge un parallelo con la società presente al passaggio precedente di Plutone in Capricorno: una lotta di classe che non è escluso possa emergere anche oggi. Il taglio dei benefit dei grandi manager ne costituisce una spia molto evidente, così come il licenziamento di coloro che non hanno lavorato bene e vanno lasciati al loro destino di incapaci. Si instaura una nuova filosofia del denaro, un nuovo modo di amministrarlo, principi generali che valgono per tutti o quasi. In questo effetto plutoniano va inserito lo scarso incentivo dei nuovi immigrati a inserirsi in società che non offrono più le occasioni degli anni precedenti. Potrebbe emergere il principio che consente di aiutare le popolazioni nel loro habitat. Dal punto di vista economico i vantaggi di gestire fabbriche all’estero gradualmente si appiattiranno, diventando meno incentivanti.

Immagine: Litografie dei 12 Segni Zodiacali, Salvador Dalì, 1967