I Transiti del Nodo della Luna e le loro molteplici sfumature karmiche!

In generale i Transiti del Nodo Lunare sui nostri pianeti di nascita paiono poco significativi, molto soft e non esprimibili in senso preciso attraverso eventi. In realtà, se andiamo a verificare il ritorno del Nodo Lunare nel punto in cui si trovava al momento della nascita, scopriamo eventi significativi nella nostra vita. A titolo di esempio, il Nodo della Luna transitò esattamente al grado sul mio Nodo natale nel momento in cui veniva alla luce la figlia di mio fratello. Aveva in precedenza vibrato nello stesso punto nel momento del mio diploma di scuola media superiore, primo importante traguardo scolastico raggiunto. Non si può, in questo caso, non pensare ad un possibile significato karmico!

Raccomando quindi di rammentare il valore del Nodo nel senso della coppia, quando transita sui Pianeti favorevoli nel nostro Tema di Nascita.
Un transito sul Sole, Mercurio, Venere, è sempre positivo e beneaugurante, in ogni senso. Può favorire l’aggregazione, la migliore comprensione, l’avvicinamento a persone del sesso corrispondente (con il femminile se si tratta della Luna, con il maschile se si tratta del Sole). Le cose sono meno facili quando il Nodo vibra su un Pianeta violento, sgradevole, e subisce dei freni nel suo significato positivo. Anche in famiglia, le persone con cui abbiamo rapporti nodali sono le più vicine a noi!
Non esiste una casistica sufficiente ampia da consentirmi di enunciare regole precise in riferimento ai singoli passaggio del Nodo Lunare sui Pianeti meno positivi del Tema. Potremo però dire che questi Transiti non sono di aiuto, al contrario costituiscono un freno, da tenere presente ma senza ingigantirne i significati.
Claude Weiss, famoso studioso svizzero, pubblicò diversi anni fa una ricerca significativa sui rapporti tra il Nodo della Luna Sud e il successo nelle vita. Secondo la sua teoria, chi ha pianeti importanti congiunti al Nodo Sud, e quindi in precisa opposizione nei confronti del Nodo Nord, ha maggiori possibilità di realizzarsi nel corso della vita. Fin dalla prima volta che il suo lavoro venne pubblicato, ed ebbi l’opportunità di consultarlo, ho pensato che si trattasse di una osservazione rivoluzionaria rispetto alle affermazioni ‘classiche’ degli studiosi di Astrologia Karmica. Alcuni di essi, infatti, tendono a classificare come particolarmente complesse le nascite con il Nodo Lunare Nord in conflitto ad un Pianeta (che viene in questo caso ad essere congiunto al Nodo Sud). E mentre ci sono, devo smentire molte delle affermazioni che costoro hanno espresso, creando suggestioni e paure in chi affronta un percorso karmico, o evolutivo, e come tale per definizione desideroso di rispetto, equilibrio, armonia.
Occorre sempre verificare con estrema attenzione le interpretazioni evolutive e karmiche, oltrechè nelle loro fonti, anche nel metodo pratico, per comprenderne talvolta la probabile infondatezza.
Il nostro Oroscopo è la nostra Carta di Identità astrologica, sigillo speciale di un percorso, la nostra vita, che si realizza partendo dal passato, attraverso il passato, verso il futuro. Un cammino che può avere radici lontane, per chi ne ha la credenza, ma senza sfumature fosche. L’Astrologia, ricordatelo sempre, è un metodo per vivere meglio!
La vibrazione di un Pianeta accanto al Nodo Sud potrebbe significare la forza del cammino tracciato, un punto psicologico di partenza molto forte, che spinge maggiormente l’individuo verso il trovare soluzioni ambiziose e di successo. Oppure, in altri termini, potremmo dire che avere delle Opposizioni tra Nodo Sud e Pianeti implica un preciso indirizzo verso il destino della vita. Ritorna, anche in questo caso il distacco tra i contenuti teorici e pratici di alcune indagini astrologiche, che appaiono poco confortate dalla pratica analitica e dall’esperienza.
Secondo alcune teorie, avere la Luna congiunta al Nodo Sud (o, se preferite, opposta al Nodo Nord), sarebbe significativo di claustrofobia e altri blocchi psicologici che non ho mai riscontrato.
Vorrei inoltre attirare la vostra attenzione sui giochi Lunari, che si formano sulla Carta del Cielo: Congiunzioni Luna-Nodo, Opposizioni, l’aggiunta di Lilith come terzo fattore lunare. Ne consegue che gli individui maggiormente influenzati possano essere quelli caratterizzati da valori lunari al momento della nascita.
Vi raccomando un semplice, ma fruttuoso esercizio: verificate il Transito del Nodo della Luna sulla posizione natale, per dedurne eventi eventuali che si sono verificati, o stati d’animo, o compimenti di piccole parti del nostro destino. Proseguite prendendo nota dei Transiti su tutti i vostri Pianeti di nascita: il suo passaggio, talvolta silenzioso e inosservato, potrà coincidere con periodi della vostra vita nel quale alcuni cerchi si chiudono, per avviarne altri, in una sorta di spirale evolutiva che corrisponde al nostro cammino evolutivo.
Trovo particolarmente importante, dal punto di vista psicologico, fare del Nodo della Luna un alleato, scegliendo date propizie, quando è possibile, e valutandolo opportunamente anche nei rapporti di coppia. Rammento a questo proposito che, secondo la ricerca di Jung sulle coppie, molti partner hanno il Nodo della Luna all’Ascendente o al Discendente dell’altro, e che avere il Nodo della Luna su un Pianeta significativo dell’altra persona crea sicuramente desiderio di legame.
Il Nodo della Luna è un piccolo nodo, simbolo celeste speciale: secondo alcune teorie avere il Nodo della Luna sul Sole o sulla Luna di un’altra persona alimenta sintonia e rende possibili conoscenze passate, in altre vite, che si ripropongono in quella attuale. Come voi sapete, in questo caso ci troviamo in un territorio soggetto ad obiezioni razionali, il che non toglie, tuttavia, il piacere di pensare che persone con le quali armoniosamente trascorriamo la nostra vita, siano essi grandi Amori, amici, parenti speciali, facciano parte del nostro passato ancestrale, in un percorso evolutivo infinito!

 

Commenti   

#1 Alberto 2017-11-14 17:39
Volevo sapere se quanto detto sul "Nodo della Luna sul Sole di un'altra persona" riguarda anche il Nodo Sud o Discendente, e quale sia la differenza rispetto a quello ascendente. Forse in questo caso ci si "aggancia" alle forze innate, inconsce dell'Altro, e si sarebbe chiamati a "illuminarle" (Sole) per aiutarlo a rendergliele consapevoli?
Grazie
Citazione | Segnala all'amministratore