Sole Capricorno, Venere Pesci

Volvelle1.jpgEcco un bel concentrato di femminilità: una donna non alta di statura, proporzionata nel fisico, con ossa piccole, piedini delicati, incline alla danza classica e alla buona musica, garbata nel modo di fare, in qualche caso una propria e vera Venere tascabile. L’aspetto tenero e dolce non deve trarre in inganno, spesso nasconde una mano di ferro in un guanto di velluto. E’ decisa, volitiva, e sa convincere gli altri a fare ciò che lei decide che è il meglio. Sa farsi proteggere e vezzeggiare e spesso sa raggiungere ottime posizioni di responsabilità, abbinando l’ambizione del Capricorno al savoir faire dei Pesci. La pelle è bella ma delicata e va protetta con cura. In particolare va seguita l’idratazione, anche attraverso bagni e trattamenti speciali, magari in luoghi di delizie come le terme. Questa donna avrebbe voluto vivere nel tempo passato ed essere una gran dama per potersi dedicare con la cura necessaria al suo aspetto di seduttrice. Può essere medico dilettante se non professionista e analizza con cura ogni prodotto di bellezza, con vero perfezionismo, protestando vivacemente se non dà i risultati desiderati.

Sole Capricorno, Venere Acquario

Questa natura è per metà Maschile (componente Acquario) e per metà Femminile (componente Capricorno). Non solo, è super – moderna quando si fa riferimento al secondo Segno e tradizionalista e conservatrice quando si fa riferimento al primo Segno. Ne scaturisce un bel tipino dal punto di vista fisico. Statura non esagerata, bellissima bocca, fossette nel momento di sorridere, bella eleganza, accompagnata da stile e da bel modo di fare. Tratti ben disegnati, capelli ondulati in stile naturale, capacità di portare bene colori chiari e scuri, tocchi d’azzurro, ma mai troppo violenti. Il sorriso è accattivante, il trucco curato e attento.

Sole Capricorno, Venere Capricorno

Volvelle32.jpgEcco una bella concentrazione di Pianeti capricorniani, che spesso determina un visino da bambola, che colpisce l’attenzione e fantasia. E’ curioso il fatto che dopo una giovinezza quasi insignificante questa tipologia femminile acquista maggiore fascino e capacità di piacere con il trascorrere del tempo, raggiungendo il massimo verso la cinquantina avanzata, quando le altre donne di solito sono quasi in disarmo. La statura è normale, la struttura fisica proporzionata, i colori molto sobri, color ‘tristezza’ si potrebbe dire, a cavallo tra Autunno e Inverno. Gli accessori curati, il nero assoluto per la sera, con piccoli gioielli di buon gusto di famiglia, della nonna, di fine ‘800.
La pelle è di magnolia, ma è importante tenere la schiena diritta e non incurvarsi per cattiva abitudine. Piace la biancheria bella e di buona qualità, piacciono l’ordine interiore ed esteriore. Le cure di bellezza sono metodiche, basate sull’attenta analisi della composizione dei prodotti da parte di una donna che spesso è un po’ medio ella stessa, e capace di scegliere la cura migliore per ciascuno dei suoi piccoli difetti. E’ molto disciplinata nelle cure e può ottenere risultati lusinghieri. Un pericolo può essere costituito dall’indulgere in sottaceti e cibi infiammatori, che possono determinare piccole crisi ricorrenti dal punto di vista colitico ed intestinale, anche dovute all’emotività.

Sole Capricorno, Venere Sagittario

Si tratta di una donna attraente, di statura media, cui entrambi i corpi celesti trasmettono caratteristiche positive. Bel sorriso, bei capelli curati, bel viso rotondo, pelle di buona qualità, che può sopportare facilmente anche gli inverni più rigidi, colori sobri, salvo qualche tocco più vivace, buon gusto e capacità di equilibrio. Ne deriva una personalità gradevole, che prende dal Capricorno la parte più seria e riflessiva, e dal Sagittario la parte allegra, spensierata, ironica.
Femminile senza essere leziosa, semplice nel modo di essere e di pensare, metodica e giovane nell’animo, validissima nelle qualità di possibile insegnante. Non è troppo incline alle cure estetiche eccessivamente pignoleggianti, preferisce l’acqua e sapone e la semplicità, cosi come suggerimenti di tipo tradizionale, erboristico, che non richiedano troppo tempo di applicazione.