Esoterismi Pescini!

Aa345Questo Segno Zodiacale rappresenta la Costellazione dei Pesci, irradiata dal Pianeta dominante Nettuno.
Nella Classificazione Binaria è Segno Passivo: esso conferisce ai nati sotto questo Segno timidezza, sensibilità e fantasia.
Nella Classificazione Ternaria è Segno Mutevole: esso conferisce ai nati sotto questo Segno sentimenti profondi, sensibilità, amore, socialità.
Nella Classificazione Quaternaria è Trigono di Acqua: esso conferisce ai nati sotto questo Segno spiritualità, misticismo, senso del risparmio.
La Costellazione zodiacale dei Pesci rappresenta il diluvio universale. E la stagione delle piogge e delle nevi cadute durante l’inverno che si sciolgono al tepore del sole allagando le valli sottostanti.
Il pianeta che domina è Nettuno, dio delle acque.
L’eclittica zodiacale inizia cosi, con il fuoco dirompente della costellazione di Marte – Ariete – e termina con l’acqua dilagante di Nettuno, che rappresenta l’equilibrio universale.
I Pesci sono l’ultima emanazione del Trigono di Acqua; sul piano intellettuale questo significa indifferenza per tutto quello che, in genere, interessa agli altri.

Rispondenze: i Pesci hanno nell’uomo zodiacale rispondenza nei piedi; fatto, questo, che ci richiama a quanto i piedi costituiscono: sono il fondamento di tutte le cose esteriori e rappresentano il paziente servire e lo spirito di obbedienza.

Influenze: I nati sotto questo Segno hanno indole naturalmente gentile, generosa, paziente, riservata. Hanno carattere eminentemente sensibile, non soggetto alla collera, non facilmente impressionabile. Essi hanno inoltre immaginazione fervida, notevole facoltà di osservazione, mente recettiva, buon senso. I sentimenti sono profondi e intensi, ma la vera natura del loro temperamento è l’intellettualità e la spiritualità, che fa loro seguire alti impegni di vita, ideali di vita e di pensiero, orientati al più puro misticismo spirituale.

I metalli: l’oro, l’argento, lo stagno
I sigilli forgiati in questi metalli risentono della duplice influenza sopra questo Segno Zodiacale del pianeta Giove e di Nettuno, che hanno conferito al soggetto importanti doti di intelletto e di spiritualità. Questi metalli potenziano le ottime doti conferite.
I minerali: le pietre preziose. L’agata
La gemma amuleto che trova rispondenza in questo Segno è l’agata, molto usata nell’antichità per la forza della sua potenza magica. Essa conferisce il dono dell’eloquenza, perché la gentilezza innata nel soggetto irradia spiritualità e bontà tra coloro che la circondano.

L’essenza astrale: il profumo dei fiori
Prima Decade: Gelsomino
Il profumo di questo piccolo, candido fiore, nella sua fragilità, nella sua delicatezza rappresenta una grande forza che avvince e influenza tutta l’attività cerebrale e psicologica delineando la personalità spirituale del soggetto. Esso viene chiamato anche elisir di lunga vita, perché difende pure dalle malattie di petto.
Seconda Decade: Glicine
Il profumo quasi casalingo di questo fiore, che troviamo tanto facilmente nei nostri giardini, riattiva il flusso delle idee, come accade a coloro che fanno vita troppo casalinga, e domina l’emotività che può provocare facili quanto inutili sentimentalismi.
Terza Decade: Zagara
Il profumo del fiore d’arancio, considerato anche ai nostri giorni il fiore della sposa, in quanto viene offerto all’altare dal promesso alla sua donna, rappresenta un concreto desiderio di felice vita coniugale. Esso conferisce quindi ai coniugi le doti necessarie per conseguirla con fine intelligenza, buona volontà, intuito e amore.

Il colore dell’aura astrale è il violetto
Questo colore rafforza le doti di intelligenza, generosità e misticismo già insite nei nati sotto questo Segno Zodiacale.

Il numero planetario è il Quattro
L’influenza di questo numero agisce sull’eccessivo idealismo, che è la caratteristica dei nati sotto il Segno Zodiacale dei Pesci sotto la duplice influenza di Giove e di Nettuno. Esso li riporta al senso pratico con cui si deve affrontare la vita, richiamando in lodo quelle doti di precisione, di metodo senza le quali la vita stessa perde la sua caratteristica umana, che è fatta di spirito e di materia.

La figura geomantica è Cancer
Questo simbolo non è molto felice, in quanto rappresenta il carcere, in cui viene limitato l’eccessivo dinamismo delle forze spirituali ed intellettuali del soggetto.
Esso rappresenta anche le difficoltà e gli ostacoli che si oppongono ai temperamenti mistici che vogliono dedicarsi a ideali di misticismo. Ma l’intervento di Giove è di valido aiuto per superare le difficoltà e raggiungere gli ideali desiderati.

Il sigillo di Nettuno nella Costellazione dei Pesci
Simboli
La corona circolare esterna rappresenta lo Zodiaco.
I dodici petali di un fiore, appoggiati sulla corona circolare, sono una rappresentazione indiana dei Segni dello Zodiaco.
La gemma amuleto, di cui una scheggia posa sul cuore di una foglia, è la stessa pietra preziosa che posa sul cuore del pianeta dominante.
Le figure esoteriche, che compongono il talismano, sono:
due pesci che si incrociano con il cuore del pianeta dominante, accrescendone l’esoterico potere e le virtù taumaturgiche, conferendo mistica sensibilità, idealismo, profondo senso di fraternità umana.
Il cerchio, di cui si vede soprattutto il cuore radiante, rappresenta il pianeta che domina la costellazione ed influisce in modo particolare sullo spirito conferendo intelligenza, ispirazione, misticismo.
La circonferenza del cerchio ne difende le radiazioni esoteriche, perché si prolunghino nel tempo, all’infinito.

Influenze
Il pianeta Nettuno, dio delle acque, domina la costellazione dei Pesci.
La gemma amuleto di questa costellazione è l’agata, che infonde fascino particolare alla personalità e un senso di profondo misticismo.
Il numero planetario porta-fortuna è il numero quattro.
Il colore del sigillo è verde argento.
L’essenza astrale, legata al segno dei Pesci, è dovuta al profumo.
Prima Decade (20 febbraio – 29 febbraio) – del gelsomino, che rigenera il fisico e la psiche, rende la mente più illuminata e la volontà più ferma.
Seconda Decade (1° marzo – 10 marzo) – del glicine, che riattiva il flusso delle idee, domina l’emotività e il sentimentalismo.
Terza Decade (11 marzo – 20 marzo) – della zagara, che stimola una maggior elevazione intellettuale e sentimentale, lontana da ogni materialità.

M.A. Barbareschi Fino, Astrologia, RF Editore