Sotto il Segno del Capricorno!

capricorno13.jpgSe avete il Sole in Capricorno, volete far valere l’autorità sugli altri per mezzo del vostro acuto senso della realtà. Questo senso autoritario può oscillare dal cinismo superficiale alla più profonda saggezza, secondo il livello spirituale raggiunto. Essenzialmente, l’energia diretta in basso farà di voi un essere attratto dalle cose terrene, un materialista che sente poca simpatia per gli ideali estetici e spirituali.
La stessa energia diretta verso l’alto, conduce invece alle altezze della saggezza divina. Più dirigerete i raggi di energia verso l’alto, più chiara sarà la visione. In ogni caso, il vostro istinto più profondo sta nel vedere al di là delle facciata delle cose, per penetrare nel cuore di qualsiasi realtà che vi sia dato comprendere.

La capra è un animale serio, con delle grandi capacità di resistenza. L’autorità per voi è una cosa seria, la ricevete seriamente, la esercitate seriamente. Con tale serietà acquisterete dei poteri di sopportazione fenomenali.
Non siete tetri per natura, anzi, nei momenti di rilassamento rivelate un attraente (sebbene insospettato) senso dell’umorismo. Il vivido sentimento della realtà vi conferisce un acuto apprezzamento dell’irreale, del ridicolo, una visione che si esprime in un quieto, amaro umorismo o, se siete un Capricorno estroverso, una reale dote per il burlesco. Ciononostante i poteri di concentrazione vi fanno impazientire quando volete misurare a fondo l’essenza di un argomento.
Se incanalate l’energia verso il basso, i poteri di concentrazione faranno di voi un opportunista della peggiore specie, cieco ad ogni normale scrupolo, poiché vedrete come pura e semplice nebbia tutto quanto oscura le mete ambite. Questo tipo meschino di Capricorno può, per un innato istinto organizzativo, diventare un gangster o un politico spietato che cela le sue azioni sotto l’etichetta di ‘realismo. ’
Se la vostra energia è meno cieca, ma non spiritualmente diretta verso l’alto, vedrete l’essenza della realtà con dei valori più normali. Sarete scrupolosamente retti, onesti, giusti, e dirigerete i poteri di concentrazione verso un’intensa affermazione di questi valori; misurerete il merito in termini di abilità nel disbrigo di ogni lavoro.
Più l’energia e la concentrazione verranno dirette verso l’alto e più vedrete chiaramente la futilità della maggior parte degli interessi umani. In questo caso, fate convergere l’attenzione progressivamente sui più profondi livelli del reale, fino a quando il vostro unico scopo sarà la realizzazione dell’Eterna Verità.
A questo alto livello il Capricorno, così spesso considerato il più materialistico dei dodici Segni, diverrà il più spirituale, dal momento che non esiste in effetti un marchio del materialismo nei suoi nativi, bensì un potere di concentrazione che è condizione prima per il progresso spirituale. ‘Amerai dunque il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, la tua mente e con tutta la tua forza. Questo è il primo comandamento. ’ (Marco 12:30).
In questo Segno si osserva un’altra tendenza negativa (a parte la caduta in un completo materialismo). In ogni tratto umano vi è, come già scrissi in altri capitoli, il suo opposto. Abbiamo visto come un realistico punto di vista, se male indirizzato, diventi una pura e semplice razionalizzazione per le più deludenti imprese basate su degli interessi egoistici.
Il potere di concentrazione, pure, costituisce per il Capricorno un tipo di vocazione che è libero di accettare o di rifiutare. Come un genio che sciupa i suoi poteri mentali in ubriachezza, così i nativi di questo Segno (forse pensando ‘non ancora’), sono talvolta riluttanti ad accettare il richiamo interiore che li invita a concentrare le loro energie. In questo caso perdono i poteri e le loro vide diventando inconseguenti.
Un’altra caratteristica negativa che dovreste esaminare è la tendenza a diventare ultra sospettosi del prossimo, direzione errata questa, delle vostre capacità di realismo.
L’influenza del Capricorno, come di molti altri Segni, è attivata in certe direzioni, dai Pianeti che al momento della nascita del soggetto erano nella sua posizione o aspetto. La sua generale influenza, tuttavia, è costante in ogni vita umana. La nostra natura interiore è composta di qualità alle quali le stelle ed i pianeti possono soltanto infondere energia, ma che esisterebbero indipendentemente dalle influenze esterne.
Sarebbe un bene per tutto noi se potessimo sviluppare alcune delle qualità del Capricorno, ad esempio la capacità di realismo non sentimentale. La vita è raramente quella che vorremmo fosse, poiché continuamente incespichiamo nelle più dure realtà.
La ‘verità con bellezza’ di Keat è valida soltanto se ammettiamo che non può essere veramente bello ciò che non è vero. Un bel volto può celare un cuore velenoso; un poema ben espresso stilisticamente può esternare dei sentimenti ignobili; un’opportunità che crediamo inviata dal cielo è a volte di provenienza diversa. Dobbiamo imparare ad accettare la vita come è e non come vorremmo che fosse. Solamente così ci risveglieremo finalmente dal sogno dell’illusione cosmica.
Paramahansa Yogananda, nato nel Segno del Capricorno, insisteva sull’importanza di un’altra qualità la quale è riassunta in un questo Segno: la ‘concentrazione. ’ Egli diceva: ‘La concentrazione è la chiave del successo’, ed insegnava delle tecniche yoga che aiutano a sviluppare questa facoltà essenziale.
Se siete un Capricorno e desiderate sviluppare le virtù di questo Segno, provata a cambiare il vostro atteggiamento anziché sentenziare. Fintantoché lo spirito del realismo è in un continuo movimento sentimentale deludente, la visione rimane prima di sviluppo, limitata. Il realismo deve lavorare per la crescita e noi cresciamo qualora ci si concentri su noi stesso, non sugli altri.
Il Capricorno che giudica, che è sospettoso e si sazia con degli atteggiamenti di biasimo, non è atto a riceverne la verità. Il suo realismo, che chiude le porte alla realtà persino quando se ne aprono delle altre, è soltanto un guardiano della propria ignoranza.
Volgete questo sentimento di realismo verso di voi; chiedetevi spesso: ‘Ma io sono realistico? ’. Vi accorgerete, allora, che il meno sostanziale, secondo voi, è in un senso profondo, il più reale.
L’elemento terra nell’uomo, espresso in special modo nei Segni Toro – Vergine – Capricorno, ci esortano a soffermarci su certe qualità umane che sono importanti e devono essere sviluppate in ognuno di noi: la ferma risoluzione, il costante votarsi ad ideali elevati, l’essere inflessibili sulle questioni che si riferiscono all’onore, alla giustizia ed alla verità. La meditazione sugli ‘elementi’ differenti ci aiuterà a sviluppare le virtù che sono loro alleate.
Perciò, di tanto in tanto, durante la meditazione, cercate di visualizzare il vostro corpo come se fosse una roccia, tanto solida e pesante da non poterla smuovere. Sedete perfettamente calmi, con la spina dorsale eretta. Dopo pochi minuti non ci agiterete più; visualizzate la vostra mente tanto calma da non poter essere influenzata da pensieri ed emozioni.
Il punto sul quale dovete concentrarvi è l’occhio spirituale situato fra le due sopracciglia, punto che aggrottiamo quando ci si concentra intensamente. Dirigete lo sguardo in alto, verso quel centro.
Quando la mente è perfettamente calma e concentrata, avvertirete delle gioiose percezioni spirituali senza averle cercate. Il modo con cui risponderete ai raggi del Capricorno, dipende principalmente dalla forza con la quale l’energia, - come aspirazione – sorge dalla spina dorsale. Nella ricerca, negli interrogativi, in ogni vostro problema pratico, offritevi mentalmente al Signore concentrandovi nell’occhio spirituale.
Diceva Paramahansa Yogananda: ‘Noi siamo immortali e fummo inviati sulla terra per recitare la nostra parte e ripartire. Non dobbiamo dare troppa importanza alla morte. Qualunque sia il ruolo assegnatoci, non permettiamogli di disturbare la nostra mente. Diciamo soltanto: ‘Questo è un bel film e io sto imparando molto da questa esperienza. ’ Se siete capaci di affrontare la vita con questo atteggiamento, vedrete la Luce eterna della beatitudine attraverso le esperienze della vita. ’

Swami Kriyananda, Il Segno dello Zodiaco come Guida Spirituale