Astrologia&Patologia: lo Scorpione

UomoZodiaco667.jpgCome analogia Macrocosmo-Microcosmo: Corrisponde al sesso, alla parte anale, alle parti interne ed esterne che circondano questi punti fisici. La foga e l’aggressività tipiche del segno favoriscono malanni vivaci, improvvisi, aggravati anche dalla tendenza ai drammi che caratterizza costituzionalmente chi vede la lice in questo segno, e non conosce mezze misure, in nessuna manifestazione della vita. L’Astrologia tradizionale, facendo leva sul sesso ne ricava le più fosche immagini relative a malattie veneree, affezioni infiammatorie, e affini. Reni e vie genito-urinarie vanno tenuti sotto controllo, così come non mancano noie cardiache e fatti traumatici. Ma le paure scorpioniche dello Scorpione fungono spesso da ottimo ammonimento… anche se non di rado la persona preferisce vivere con geniale sregolatezza, non preoccupandosi di veleni quali alcool o droghe.

Come Domicilio notturno di Marte: Affezioni vivaci, violente, anche traumatiche, che hanno un avvio improvviso e forte ma guariscono di solito altrettanto in fretta. I fatti prostatici nell’uomo, quelli ginecologici e uterini nelle donne; le fistole anali e i malanni che per lo più possono colpire questa zona. Marte è anche il simbolo del bisturi, suggerisce un temperamento coraggioso e in certi casi masochistico nei confronti di possibili interventi chirurgici anche coraggiosi e in certi casi velleitari. Alcuni Scorpione sono ottimi chirurghi.

Come Domicilio di Plutone: esiste tra lo Scorpione e la morte una sorta di simbiosi, un collegamento profondo che trasmette paure inconsce e strani presagi. Non mancano in certi momenti della vita ipotesi di autodistruzione.

Come Esilio di Venere: il settore ginecologico va tenuto sotto attento controllo, così come l’igiene sessuale, da praticare attentamente. In certi casi (vicinanza di Nettuno) invece che l’amore per il cibo si manifesta una pericolosa inclinazione per le bevande, i farmaci e via discorrendo.

Come ‘Gioia’ di Nettuno: consiglia cautela con anestesie, mare, gas, farmaci, alcol. Può spingere ad evadere dalla realtà, a vivere in mondi lontani e fuori dalla realtà (specialmente se si trova all’Ascendente). Incide sul modo di pensare, anche attraverso situazioni morbose. Secondo la scuola Morpurgo Mercurio si esalta in Scorpione, tuttavia non mi sento di questa opinione.

Come ‘Gioia’ di Giove: in quanto trigono al Cancro, implica possibili fattori ereditari, noie al fegato, disturbi dell’alimentazione (come opposizione al Toro).
Alcune scuole di Astrologia considerano lo Scorpione come esaltazione di Urano, non lo vedrei male considerando gli effetti improvvisi e virulenti di alcune patologie. Inoltre è bene tener presente che il contrasto tra Scorpione e Leone crea a volte forme di angina pectoris e affezioni cardiache.

Come Caduta di Venere: Frigidità, patologia ginecologica, complicazioni mestruali, in occasioni di parti e concepimenti. In Tema maschile indica difficoltà ad eccitarsi in modo costante e semplice. Patologie del comportamento erotico.

Sesta Casa in Scorpione: predispone alle affezioni alle vie genito urinarie, e alle predisposizioni patologiche tipicamente legate al segno. I malanni sono virulenti e anche nascosti, si manifestano in base ai transiti. I ritorni biennali e i cicli dell’orbita di Marte hanno la loro importanza.

Transiti scatenanti: sono collegati alle posizioni di nascita e ai transiti, con una particolare predisposizione all’elemento romanzesco, al colpo di scena, al virus serpeggiante, alla combinazione fatale.

Terapie: calma interiore, controllo delle elucubrazioni mentali, silenzio, isolamento, rifugio in luoghi appartati, lontano dalla pazza folla.