A proposito di Lilith e del Nodo della Luna!

Lilith 65 - Copia.jpgTrovo curiosa questa rappresentazione, che l’autore (o autrice) di cui non conosco il nome ha dedicato a Lilith e a Venere, mentre preferisco attribuirla a Lilith e a Eva, specie osservando il serpente e la mela in alto a destra. Come se le due mogli successive di Adamo avessero deciso di incontrarsi. Così accade a volte tra due rivali che amano lo stesso uomo. In questo caso Lilith è più distaccata e serena, avendo lei stessa abbandonato Adamo, a suo parere un po’ autoritario e poco incline ad accettarla nella sua integrità istintuale. Lasciamo le due mitiche seduttrici per dedicarci al confronto astrologico tra Lilith e il Nodo della Luna, creature per certi versi similari anche come orbite e confronto reciproco.

Esse si definiscono come Punti Sensibili non visibili in cielo, in quanto frutto di rapporti geometrici. Mentre il Nodo della Luna possiede una sua nobiltà, in quanto usato da sempre anche dagli antichi, Lilith Luna Nera ha iniziato da poco il suo cammino all’interno dell’interpretazione astrologica. Chi se ne serve ha iniziato da poco, diciamo da una ventina d’anni. Mi chiedo e vi chiedo: per quale ragione dovrei attribuire minore dignità alla posizione del Perigeo Lunare (o degli Absidi, come ha giustamente considerato e dimostrato l’ottimo astronomo/astrologo svizzero Dieter Koch, che considera insieme Apogeo e Perigeo Lunare)? Per quale ragione, dicevo, dovrei considerare gerarchicamente inferiore tale posizione astronomica rispetto al punto di intersezione tra l’eclittica celeste e l’orbita lunare, definizione tradizionale del Nodo Lunare altrimenti detto Testa del Drago o Caput Draconis? Proprio perché si tratta in entrambi i casi di punti preziosi e utili dal punto di vista interpretativo mi occuperò di confrontarli e considerare i loro reciproci rapporti astrali. Il Nodo della Luna può vantarsi di essere presente fin dai grafici antichi, con i suoi riccioli voluttuosi e portatori di ‘buona ventura’. Doppiamente presente nella sua versione up e down, di Testa e Coda, ampiamente sfruttata dalla letteratura karmica della fanta astrologia degli anni ’80, che ancora oggi conta su numerosi adepti. La mia difesa di Lilith non deve farvi credere ch’io possa sottovalutare il ruolo del Nodo Lunare, ci mancherebbe altro! Vi dirò al contrario che nutro nel medesimo grande fiducia, per motivazioni personale e ancor più per l’esperienza di alcuni autori che stimo molto. In primo luogo mi riferisco alla ricerca su 300 coppie eseguita con l’approvazione di Carl Gustav Jung: tra i fattori emergenti nel confronto reciproco di pianeti nell’ambito della coppia oltre a Marte di ciascuno su uno dei Luminari dell’altro era presente con forza l’aspetto del Nodo della Luna collocato sull’ orizzonte, Ascendente o Discendente del partner, o su pianeti benefici significativi.


Giovedì 11 maggio 2017, ci occuperemo di Lilith congiunta e opposta al Nodo della Luna.
Al piacere di incontrarci,

Grazia

I Mille volti di Lilith Luna Nera nell’interpretazione astrologica
Lilith congiunta e opposta al Nodo della Luna.
A Torino presso la Sala Magenta, in Via Magenta 69
Dalle 20 e 15 alle 21 e 45
Quota di partecipazione: 15 Euro

Commenti   

#1 Cinzia 2017-05-10 06:49
Buongiorno Sig. Grazia.... mi interessano le case astrologiche derivate.. ed in particolare le derivate della nona. Nella rs 2017/18 avrò il sole in nona Leone. Sono Leone asc Leone . Il nn tra l'altro e' entrato in leone. La nona e' detta la casa di Dio. Mi può dire in merito? Grazie
Citazione | Segnala all'amministratore