Siete superstiziosi, amici lettori?

Sale 78.jpgSiete superstiziosi, amici lettori?
‘No di certo!’, risponderanno moltissimi di voi.
‘L’uomo moderno non può credere a certe cose!’
Ma noi, con tutto il rispetto per l’uomo moderno, non possiamo accettare tale affermazione, perché la superstizione – credetelo – è antica quanto il mondo, è sempre esistita, quindi, e nessuno ne è mai stato del tutto immune.
Scacciata dalla porta, essa rientra dalla finestra e si insinua in noi di prepotenza con i suoi eterni slogan: ‘Prete in sella, novità bella’, oppure ‘Di Venere e di Marte non si sposa e non si parte’… E voi, che non siete assolutamente superstiziosi, sorpassando un prete in bicicletta, ecco che vi sorprendete, vostro malgrado, a pensare se per caso l’incontro casuale non anticipi una risposta favorevole al ricorso che avete presentato per le tasse; oppure, se siete in procinto di prenotare un posto sull’aereo per Milano o New York, improvvisamente vi trovate a pensare che magari sarebbe meglio partire di giovedì. Con tutto quello che accade, non si sa mai!
Ma che cos’è, in definitiva, questa tirannica e onnipotente superstizione? Risponde La Guida all’Occultismo di Julien Tondriau: ‘Sono chiamate superstizioni credenze o pratiche che determinano costrizioni, timori e speranze non fondate sulla ragione…’

Piccoli Segreti per fare gli Indovini!

Anche se il titolo non è molto serio, perché l’Astrologia non è un gioco da salotto, è possibile – con le nozioni esposte, ricavare i giorni buoni e meno buoni che ci interessano nel corso dell’anno.
Il sistema empirico è basato sul nostro Segno Solare e Segno Ascendente ed anche Medium Coeli: su tali punti, mensilmente ‘transita’ la Luna formando vari ‘aspetti’. Utilizziamo l’esempio che viene espresso graficamente di seguito:

Chi ha rapito la Luna?

Moon 18.jpgIl grande dramma lunare si svolge al Novilunio, nella Fase di Luna Nuova (o nera, o cinerea). Allora la Luna si avvolge del più profondo mistero, perché c’è e non si vede, perché è scomparsa ma in grembo alla sua oscurità c’è la promessa della resurrezione.
I numerosi ratti di fanciulle da parte di divinità teromorfe, o in rapporto con animali, si riferiscono alla occultazione della Luna. Persefone è rapita mentre coglie profumati narcisi, da Ade, fratello di suo padre, re degli Inferi, che la trascina nella notte infernale, sul carro dorato trainato da cavalli immortali (il Sole). Persefone è parte di una triade di dee virginali: Atena, Artemide e lei, e il suo ratto stabilisce nella triade una dea rapita, oscurata, la Luna Nera, accanto alla Luna cava (Artemide dell’arco) e alla Luna Piena (Atena). Per un terzo dell’anno Persefone soggiornerà agli Inferi, e risorgerà dagli abissi portata da biondi cavalli.
L’occultazione della Luna è anche raffigurata come apposizione di una veste oscura sul corpo o di un velo sul capo. Questa veste tenebrosa simboleggia anche il dolore della madre, Demetra ‘Dalla veste oscura’ e dal viso velato, figlia di Rea ‘dalla veste oscura. ’
La Congiunzione tra la Luna e il Sole rappresenta il ratto, l’occultazione, l’uccisione della Luna, ma anche le nozze celesti. Thanatos ed Eros conquistano insieme la Luna. Le nozze del Novilunio sono sempre infauste, sono nozze di morte. Un velo nero cala sulla sposa, e la luce riapparirà solo nel figliolo (o nella figliola) della tragica unione.

Passeggiando sullo Zodiaco!

Zodiaco 5410.jpgCon la caduta dell’Impero Romano, la conoscenza organizzata cominciò a frammentarsi. In questo vuoto si fa strada il primo Cristianesimo, che non dà spazio alle idee pagane, meno che mai l’Astrologia. In effetti, la nuova religione combatte l’Astrologia, basandosi sul fatto che il suo fatalismo si oppone direttamente all’intervento divino di Cristo. Nonostante ciò, l’influenza astrologica appare chiara nell’Apocalisse di S. Giovanni, particolarmente nelle immagini associate ai quattro Evangelisti, che potrebbero tranquillamente avere un’origine cabalistica. All’estremo orientale dell’Impero, alcuni elementi pagani rimangono nella cultura, o occorre un po’ di tempo prima che i cieli si popolino di angeli e arcangeli.
L’Astrologia è in declino, per scoraggiamento o forse per persecuzione, al punto che, a testimonianza di secoli di lavoro, rimane unicamente il Tetrabiblos di Tolomeo.