I Segreti dell'Interpretazione Astrologica!

Gm 09.jpgIntendo per analisi ‘classica’ l’interpretazione metodica e graduale della Carta del Cielo, a partire dall’Ascendente. Vi propongo il seguente procedimento metodico, utile in particolare nel momento in cui, ad uno attento studio della disciplina astrologica, si affianca l’interpretazione.

Conteggi preliminari e stesura del Grafico Zodiacale; se si impiega un software propongo a chi non ha grande dimestichezza interpretativa di copiarlo accuratamente su un grafico bianco, riportando tutti i dati in precedenza stampati attraverso il proprio supporto informatico. Mentre si disegnano Case e Pianeti si ha modo di riflettere e di osservare alcune caratteristiche di fondo del grafico medesimo, elaborandone i contenuti. Intanto si annotano alcune considerazioni: se l’Ascendente è a cavallo tra due Segni sarà opportuno domandare alla persona interessata notizie circa la fonte dell’ora di nascita, e la data di nascita dei genitori, che spesso è in collegamento con l’Ascendente della persona analizzata. Nessuno di noi può essere sicuro della propria nascita: basta considerare che ogni 4’ scatta in media un grado in avanti dell’Ascendente!

Evitare di inserire troppi elementi secondari nel Tema. In generale nei primi tempi in cui si redigono Oroscopi non è il caso di indulgere con Parti Arabe, Punti Sensibili, Punti Fittizi, Asteroidi. Essi potranno trovare maggiore spazio in un secondo tempo. Consiglio di utilizzare tutti i Pianeti classici, il Nodo della Luna e Lilith Luna Nera. Gradualmente si potranno inserire Chirone, il Punto di Fortuna, e via via altri fattori giudicati interessanti, come il Punto Vertex. Evitando comunque di dare loro importanza maggiore rispetto alla struttura fondamentale dell’Oroscopo. Si tratta comunque di fattori secondari.
Riportare su un grafico bianco e pulito le posizioni del Tema, inserendo in Ariete quelle della Prima Casa, in Toro quelle della Seconda, e via di seguito. In questo modo risalta meglio l’analogia tra Segni e Case. Marte all’Ascendente diventerà arietino, Venere e Mercurio in Nona Casa diverranno sagittariani, la Luna in Pesci in Seconda Casa diventerà taurina, e via discorrendo. Un’operazione che andrebbe eseguita soprattutto per i Temi che ci stanno particolarmente a cuore, o per quelli che lì per lì ci sembrano difficili da impostare dal punto di vista interpretativo.
Scrivere su un foglio le caratteristiche principali del Tema: posizione di Sole, Ascendente, Luna, Aspetti reciproci significativi. In questo momento inizia la vera interpretazione del Tema. Osserviamo prima di tutto in quale rapporto reciproco stanno Sole e Ascendente, se nello stesso Elemento, se in Elementi differenti. Il confronto determinerà il rapporto tra Educazione e Realtà di vita nell’individuo analizzato.
Osserveremo poi attentamente la Fase Lunare coinvolta, se Calante o Crescente, nel tentativo di capire gli archetipi del Maschile e del Femminile, e il loro rapporto reciproco all’interno dell’individuo. Ad esempio, Sole Bilancia, Luna in Cancro: avremo Luna Calante all’Ultimo Quarto, minore dispensatrice di energie e contrastante circa i valori archetipici del maschile e del femminile. E’ sempre significativo stabilire se il Sole sia isolato al momento della nascita. Isolato nei confronti di Venere e Mercurio, i Pianeti all’interno dell’orbita solare. Quindi se una persona ha sole, Saturno e Marte nel suo Segno, continuerà ad avere il Sole isolato. Indizio di solitudine interiore, ma anche di capacità di vivere da soli.

Considero la Prima Casa, a principiare dall’Ascendente fino alla cuspide della Seconda Casa, i Pianeti che essa contiene e gli Aspetti che essi producono nei confronti di altri. In particolare controllo gli Aspetti tra Prima e Settima Casa, se ce ne sono. Mi esprimerà sull’infanzia, sulla sua importanza, sulla facilità o meno dell’educazione ricevuta, sulla sua spensieratezza, sulle energie dell’individuo. Seguendo le indicazioni della tradizione controllerò il riferimento fisico, cui l’Ascendente non è estraneo. Se vi sono Pianeti particolarmente rilevanti proporrò una possibile domanda sulla nonna paterna, in senso unicamente di curiosità. La Prma Casa mi può essere utile per rilevare possibili Pianeti angolari, secondo le regole elaborate da Michel Gauquelin. Ne osservo anche l’ampiezza, che mi dà modo di osservare il viaggio evolutivo compiuto dall’individuo.
Della Seconda Casa vorrò comprendere importanza, data dall’ampiezza e dai Pianeti presenti, e le questioni relative al denaro guadagnato, al desiderio di guadagnarlo e di spenderlo, alle prospettive esistenziali da questo punto di vista. Getterò subito un’occhiata ai rapporti con l’Ottava, per individuare se vi siano opportunità ereditarie, se si possa contare su cespiti e pensioni, valuto i possibili ‘segreti’ contenuti nella Seconda Casa. La presenza di Venere, per esempio, può indicare i legami riservati e nascosti. Contrasti tra Seconda e Ottava Casa possono attirare l’attenzione sulle questioni finanziarie nella vita.
Della Terza Casa vorrò capire la predisposizione agli studi, ma per capire se li porterò a termine avrò bisogno di confrontarla con la Nona Casa. Lo stesso farò per capire i talenti nella comunicazione, nel guidare, nella pendolarità, nel desiderio di conoscenza, di quali settori si addicono meglio nelle scelte di evoluzione culturale. Se la Seconda Casa è molto fitta di Pianeti, capirò che la Terza ne sarà debilitata. La tradizione attribuisce alla Terza Casa i significati relativi a fratelli e sorelle. In Nona Casa troveremo i cognati. Più la persona esaminata è giovane, più le Prime Case e in particolare la Terza sono significative.
La Quarta Casa è un pilastro astrologico di famiglia, casa, ambiente in cui si vive, di tipo di arredamento, di senso dell’ospitalità, di talento turistico, di luogo in cui vivere, di consigli da dare circa la struttura abitativa. Dal nido cancerino alla casa usata per lavorare di chi ce l’ha in Capricorno, dalla casa provvisoria dei Gemelli, alla ‘bella casa’ della Bilancia. Il tutto corretto e migliorato attraverso i Pianeti che la abitano, e quelli della Decima Casa. Mi insegna i condizionamenti famigliari, i freni alla carriera, mi dice se posso affrancarmi dall’ambiente da cui provengo. Qui si trovano indizi circa professioni da architetto o ristoratore.
La Quinta Casa è fondamentale per gli amori, i figli, le passioni, la recitazione, il teatro della vita, il rapporto con eventuali allievi, i prodotti del mio ingegno. Può essere contrastata da rapporti di amicizia, dalle distrazioni che ci portano lontano. Può favorire i fattori di gioco e di sport, lo stile allegro o drammatico di cogliere la vita.
La Sesta Casa offre notizie sul quotidiano della vita, sullo stile nel trattare i dipendenti, le persone vicine, gli animali domestici. Accompagnata dalla Dodicesima dice bene come la persona si muove nel suo entourage professionale, se sa essere equilibrata, se costituisce un fattore armonioso, se invece è spigolosa. Ci offre notizie sulla salute, sui piccoli malanni, su come curarli. Può determinare, nel caso in cui ci sia Venere, predisposizioni amorose nei confronti di colleghi di lavoro, e suggerisce la disponibilità a professioni paramediche e veterinarie.
La Settima Casa fornisce utili indizi su matrimoni, società, predisposizioni a sposarsi o no, con chi e quando. Va a questo fine confrontata con la Prima, per osservare se prevalgano i legami con la famiglia o quelli con la società. Ci conferma la possibile angolarità di alcuni Pianeti, con conseguente assunzione di maggiore importanza. Ci insegna se vi sono predisposizioni al divorzio. E’ anche la Casa dei procedimenti legali.
L’Ottava Casa non va vista come morte pura e semplice, ma prima di tutto come ereditarietà, nel bene e nel male, come possibilità di buoni investimenti, di pensioni, di sponsor, di redditi o, viceversa, di difficoltà in questi settori della vita. Il confronto con la Seconda può essere illuminante.
La Nona Casa di informa su quando, come e se viaggiare, se il destino ci aiuta in questo senso, se avremo fortuna attraverso un trasferimento, se è opportuno che lo facciamo, e quando (attraverso i Transiti). Può indicare il luogo più adatto, e i motivi del viaggio medesimo. Offre indizi anche sulla filosofia di vita, la religione e il modo di vedere le nostre scelte esistenziali.
La Decima Casa è uno dei Cardini. Ci suggerisce cosa faremo nella vita e se lo faremo con successo, se abbiamo delle chance, l’ambizione necessaria, o se siamo penalizzati da altri settori della vita (numerosi Pianeti in Quarta o in Nona, per esempio). Ci dice anche i tempi della nostra realizzazione. E’ bene studiarla con cura, fa parte delle domande classiche che si rivolgono all’Astrologo: denaro, salute, professione, amore. Ci consente di dare utili consigli. Va opportunamente confrontata con la Sesta, per comprendere l’ambiente di lavoro.
L’Undicesima Casa ci offre suggerimenti circa la vita di relazione, sulla fortuna nelle amicizie, su possibili inclinazioni verso l’omosessualità, sul modo e i tempi di divertimento, sulle alleanze. Esprime inoltre le possibilità di reddito da lavoro e informazioni sui figli del partner.
La Dodicesima Casa indica notizie sulla vecchiaia, la salute, i rapporti di lavoro (confrontata sempre con la Sesta), invidie, rischi, ricoveri, prigione.

Consiglio di scrivere le proprie considerazioni, anche se si sceglie la forma orale per l’esposizione. Prendere alcuni appunti è sempre utile, per ricordare ogni cosa quando si deve analizzare il Tema in presenza della persona interessata.
Solo dopo avere eseguito questo lavoro preliminare potremo applicare tecniche supplementari, dai Gradi Sabiani agli Encadrement, ai Pianeti angolari, alle Stelle Fisse, alla Dominante, alle Case Derivate, ai differenti Temi di Sinastria, di Transito o a carattere previsionale. Rammentando che il Tema Natale resta comunque sempre intatto e valido per tutto il tempo della nostra vita e ci offre con precisione l’idea di ciò che potremo o non potremo fare nel corso della nostra vita.
Chi si dedica alle ricerche in Astrologia Karmica dovrà comunque partire da un’interpretazione corretta del Tema, e solo successivamente potrà indagare con il Tema di Concepimento, la Luna Nuova Prenatale, approfondimento dei Nodi della Luna e Lilith Luna Nera.
Voglio dire con questo che non si può mai prescindere dalla Carta del Cielo e dalla sua interpretazione classica. Tutto il resto viene dopo, e nessun Astrologo potrà rinunciare ad una lettura che risulta utile e illuminante. Molti studiosi alle prime armi redigono con il Tema Natale, immediatamente, la Rivoluzione Solare o altri Temi previsionali. Non fatelo. A livello iniziale e di sperimentazione è bene analizzare in semplicità il Grafico di nascita, osservarne le differenti espressioni, rispetto al cammino della vita, valutare le proposte dei differenti autori ma soprattutto alimentare un proprio giudizio, che deve maturare caso per caso. Il correre a vedere ciò che dicono i differenti autori può dare una idea ma non deve mai distrarci dal nostro cammino. In semplicità, possiamo procedere, fare passi avanti, lavorare disciplinatamente, seguendo il percorso che più ci si addice. Molto dipende dalla nostra base culturale, ma l’umiltà ci aiuterà davvero molto, nell’essere disponibili a sperimentare, riflettere, e a capire che non esistono regole rigide, che lo Zodiaco è mutevole, splendido e difficilissimo da decifrare. Quando pensiamo di averlo tra le mani ci sfugge e di tortura, ci propone situazioni sempre nuove, in un caleidoscopio che solo dopo molti decenni non ci creerà stress nell’essere analizzato, o ansie nel ricercare sul volto della persona analizzata le sue reazioni alle nostre parole…
Non mi stancherò mai di attirare l’attenzione sui significati elementari di Case e Pianeti. Essi possono essere considerati come dei veri e propri abitanti di un Condominio formato da 12 appartamenti comunicanti. Nei quali la bella Venere, il severo Saturno, il dinamico Mercurio, l’aggressivo Marte, il solenne Giove, conducono la loro vita giornaliera e sollecitano il Sole, che è la nostra personalità, la Luna, che è la nostra immagine, e così via. Una persona che ha Saturno e Mercurio in Terza Casa avrà Mercurio sempre frenato dallo zio Saturno, che gli impedisce di parlare, di ridere liberamente, che lo costringe ad andare a fondo di ogni cosa, fin dalla più tenera infanzia… quando sbotta, questa persona, lo fa con rabbia, perché si sente troppo condizionata e frenata. Saturno potrà essere un fratello maggiore, uno zio, un responsabile del collegio… Animare o sceneggiare l’Oroscopo è spesso molto utile per capire meglio l’impostazione, in semplicità. Ricominciando ogni volta daccapo, con tanta umiltà!

Grazia Mirti
I Segreti dell’Interpretazione Astrologica
Pagine 229
Euro 20 (comprensivo delle spese di spedizione)

Indice 
Parte Prima – Nel Mondo dell’Astrologia: L’Astrologia tra ieri e oggi; I Segreti dell’Interpretazione astrologica, tra tecnica ed esperienza; Segni Maschili e Femminili; Sole, Luna, Ascendente; Le Fasi della Luna; I Luminari, le energie solari della salute, le energie lunari della malattia; Analisi classica del Tema Natale a partire dall’Ascendente; L’individuo inserito nel gioco collettivo del cosmo; Pianeti lenti alla nascita e nel corso della vita; Astrologia Elettiva, come determinare una data propizia per ciò che ci sta a cuore.
Parte Seconda – Applicazioni pratiche dell’Astrologia: Lasciare il certo per l’incerto? Dal lavoro dipendente a quelli indipendente. Quando, se, e come farlo; Vivere bene nella propria casa o cambiare spesso radici? Acquisti, vendite, traslochi, restauri, eredità; Regole stellari per costruire una piscina di dollari. Esempi celebri di Paperoni più o meno fortunati; Troppo cibo o troppo poco? Gli eccessi interpretati in chiave astrologica. Anoressia, bulimia, tic, manie, ossessioni, i malati immaginari; Gli sfigati per vocazione sono leggibili dall’Oroscopo?; I Superfortunati, ciò che toccano diventa oro in tutti i settori della vita; Può un figlio continuare il successo di un genitore?
Parte Terza – Come impostare il rapporto con il consultante; Analisi scritta o orale? In assenza o presenza del consultante? Come educare il consultante all’uso corretto dell’Astrologia; Come farsi capire dal consultante; Le domande da rivolgere al consultante quando non si conosce l’ora esatta di nascita; Il dialogo con il consultante, domande ammesse e non ammesse; Come comportarsi nelle fasi critiche della vita del consultante, per aiutarlo meglio; La consultazione, consigli per l’uso; Sofferenza e tribolazione, i punti oscuri destinici del Tema. Come rispondere alle domande del consultante in proposito.
Parte Quarta – Gli Aspetti Astrologici; Armonie e disarmonie in Cielo; Figure geometriche dell’universo finito; I gradi del cerchio zodiacale e i reciproci rapporti; Le orbite e la loro valutazione; Abbraccio apparente tra simili e dissimili; Congiunzioni Solilunari; La Teoria di Alexander Ruperti sulla genesi degli Aspetti; Congiunzione di Sole con tutti i Pianeti; Congiunzione della Luna con tutti i Pianeti; Congiunzioni venusiane e congiunzioni mercuriane; Individui moderni grazie ad Urano, Nettuno e Plutone; Grandi lontananze sul diametro celeste: conflitti possibili e impossibili in Cielo, Luna Piena e Sole lontano; Se la Luna è lontana; Venere e Mercurio a 180° da Marte, Giove, Saturno, Urano, Nettuno, Plutone; Gli aspetti della melanconia, secondo un autore del ‘600; L’anticonformismo dei rapporti Marte-Giove; La fragilità del conflitto Marte-Saturno; L’opinione di André Barbault sugli Aspetti; Il pericolo dell’imprevisto: Marte-Urano; L’ostacolo inspiegabile: Marte-Nettuno; La nevrosi post-moderna: Marte-Plutone; Se Giove non collabora. Impedimenti al successo; Ostacoli dell’ultimo minuto; Lottare contro un nemico inesistente; Triangolando alla ricerca della felicità; L’equilibrio perfetto; Alla ricerca del tassello mancante; Limiti dell’Elongazione; Magia degli Aspetti; I triangoli della gioventù mercuriana e dell’amore venusiano;
Marte guida alla riscossa!; Giove guida al successo!; I triangoli tra Pianeti lenti rendono stabile la vita? La quadratura del cerchio: la scena si anima.