Le Chiavi perdute della Predizione!

Chiavi PerdutePrefazione di Grazia Mirti

Accade spesso che gli autori di testi astrologici del ventesimo secolo indulgono all’esposizione di teorie innovative, annunciando di avere compiuto scoperte sensazionali, o quanto meno sorprendenti. Nella nostra materia invece nulla si crea, nulla si distrugge, tutto instancabilmente si trasforma, come piace ai grandi pianeti che suggeriscono corsi e ricorsi della storia, Nettuno, Urano, Plutone. Essi non facevano parte del bagaglio della Tradizione, ma la completano mirabilmente, offrendo ai cittadini del XX secolo nuovi spunti per interpretare il vivere moderno.
Il bagaglio del passato, nel medesimo tempo, è fondamentale per molteplici ragioni. Come cultura astrologica, in quanto conoscere le fonti e le radici, il back-ground dei nostri studi, è operazione intelligente e pregevole e completa con grandi aperture l’esercizio quotidiano dell’interpretazione in Astrologia. Non si può ignorare perché e in che modo astronomi-astrologi di grande fama seppero influire sui fatti della storia e dei Grandi della loro epoca, anche per ricordarlo agli attuali detrattori. Sapere che Galileo eseguiva oroscopi a pagamento è consolante, diciamocelo, e svaluta completamente l’opinione di un qualunque presuntuoso astronomo o scientista dei nostri tempi, destinato a trascorrere la vita nel calcolare la distanza matematica tra le stelle o ad inseguire una SuperNova… e inoltre chi ricerca nel passato ne trae sempre grandi lezioni per il presente, nel constatare come fossero saggi, preparati, colti e raffinati questi studiosi di ieri e dell’altro ieri.

E tu, di che Segno sei?

Enrica21Ariete: Primo Segno, di Fuoco, dominato da Marte
Caratterizza personalità vivaci, impulsive, simpatiche e molo leali, spesso troppo precipitose nelle decisioni che prendono, ma pronte a correggersi sinceramente, quando capiscono di aver sbagliato. Generose nel sacrificio, spesso si dedicano con grande costanza allo sport, ottenendo risultati brillanti. Non accettano facilmente suprusi o atteggiamenti di doppiezza, vogliono chiarezza e semplicità, sia negli abiti, sia in quanto li circonda.
La natura Ariete deve cercare di essere molto riflessiva, di non ubbidire al primo impulso che le sgorga dal cuore e pensare molto attentamente prima di parlare e di agire, per evitare di sentirsi a disagio per quanto ha detto o fatto in una prima veloce analisi.
Non ama le leziosaggini, le cose contorte, si ammala bruscamente e altrettanto vivacemente si rimette. Nel suo sguardo vivace e brillantissimo si legge molto della personalità, così come in amore può sentirsi infuocare all’improvviso e scegliere, quando è troppo giovane, persone non sempre adatte. Nello studio ama le materie pratiche, immediate, che comprende facilmente con la sua intelligenza, non eccessivamente portata all’approfondimento.
Il self control, dunque, è la virtù che più le manca, oltre alla tendenza ad esaltarsi e a deprimersi, in breve tempo, lasciando sconcertati quanti non la conoscono bene. Ama i colori vivaci, luminosi, attraverso i quali esprime i suoi stati d’animo di colore deciso, amore e odio, bene o male, senza mezzi toni. D’inverno è bene che si copra il capo ed eviti le infreddature, anche le emicranie possono infastidirla. Ama la libertà e non sopporta partner che non le diano fiducia. E’ disponibile fino al sacrificio e compie, a volte, scelte insospettabili di donazione di sé.

Astrologia&Architettura!

Architettura1.jpgTecnicamente per ‘costruire’ un Oroscopo si usa il verbo ‘erigere’, proprio come se si trattasse di un edificio, quale in effetti è, perfetta espressione del rapporto tra Macrocosmo (il Cielo) e Microcosmo (l’Uomo, il piccolo uomo che sta al centro dell’universo nel momento in cui vede la luce).
Attraverso la consultazione delle Effemeridi (Tavole numeriche giornaliere che contengono la posizione dei corpi celesti facenti parte del sistema solare) è possibile determinare la posizione esatta del Sole, della Luna, di Venere, Mercurio, Marte, Giove, Saturno, Urano, Nettuno, Plutone.
Oggi esistono sofisticati software in grado di costruire in pochi secondi una Carta del Cielo, con estrema precisione. Anticamente la forma del grafico astrologico era quadrata, in perfetta armonia con la concezione geocentrica, con la Terra (e quindi l’Uomo) al centro del Cosmo, secondo il pensiero di Aristotele e della cultura antica. Oggi il cerchio zodiacale è rotondo, riproduzione dell’eclittica celeste sulla quale si muovono i Pianeti.

I Segreti dell'Interpretazione Astrologica!

Gm 09.jpgIntendo per analisi ‘classica’ l’interpretazione metodica e graduale della Carta del Cielo, a partire dall’Ascendente. Vi propongo il seguente procedimento metodico, utile in particolare nel momento in cui, ad uno attento studio della disciplina astrologica, si affianca l’interpretazione.

Conteggi preliminari e stesura del Grafico Zodiacale; se si impiega un software propongo a chi non ha grande dimestichezza interpretativa di copiarlo accuratamente su un grafico bianco, riportando tutti i dati in precedenza stampati attraverso il proprio supporto informatico. Mentre si disegnano Case e Pianeti si ha modo di riflettere e di osservare alcune caratteristiche di fondo del grafico medesimo, elaborandone i contenuti. Intanto si annotano alcune considerazioni: se l’Ascendente è a cavallo tra due Segni sarà opportuno domandare alla persona interessata notizie circa la fonte dell’ora di nascita, e la data di nascita dei genitori, che spesso è in collegamento con l’Ascendente della persona analizzata. Nessuno di noi può essere sicuro della propria nascita: basta considerare che ogni 4’ scatta in media un grado in avanti dell’Ascendente!