La Regina di Saba e la Leggenda del Caffè!

Saba 43.jpgC’era una volta, inerpicato sulle colline del litorale dello Yemen, un convento di religiosi musulmani che traeva i suoi principali guadagni da un gregge di capre. Un giorno, il pastore si lamentò con l’Imam perché, a volte, le sue bestie rimanevano stranamente sveglie e saltellavano tutta la notte.
Il priore pensò che ciò potesse essere effetto di una particolare pastura e per verificare questa ipotesi si recò sul luogo. Vi erano lì arboscelli dalle foglie rigide e lucenti che gli animali avevano devastato brucando e mangiandone i frutti, ciliegine rosse poco polpose, con un nocciolo piuttosto grosso. Il religioso tagliò un ramo e, appena rientrato al convento, cercò nella sua biblioteca un trattato di botanica.

Poesia e Musica, governatrici della Notte infinita...

Poesia Luna.jpgPoesia e Musica chiedono una nascita notturna?
Sarebbe interessante una indagine a questo proposito. Alcuni studiosi affermano che l’uomo moderno si è scollato dai legami ancestrali ed astrologici dalla famiglia attraverso la sua nascita diurna, resa obbligatoria da parti mirati ad ore ben stabilite.
Il poeta e il musicista sono creature simboliche ed archetipiche lunari. Sono considerati, nella maggior parte dei casi, indifferenti al denaro, capaci di vivere fuori della realtà, attenti ai mali dell’animo. Scegliere di identificarsi con il Sole o con la Luna può costituire una base di questo modo di essere. E’ possibile scegliere? Si tratta di una domanda che coinvolge i punti basilari della nostra vita e dei contenuti astrologici. A ciascuno una sua personale risposta. Resta evidente che chi possiede valori lunari spiccati può apparire malato agli occhi degli altri, tutti impegnati nell’accumulo della ricchezza, nell’incrementare lavoro, produzione, consumi.

Le Donne e la Luna!

Luna456.jpg‘La Luna pallida è piovosa,
La rossastra è sempre ventosa,
La bianca porta il bel tempo.
Ora a buon diritto mi pare,
Che ogni tipo di donna proprio
All’astro notturno equivale.
La donna pallida infatti è noiosa,
La rossiccia è dispettosa,
E la bianca voluttuosa.’

P.J. Leroux, Dict. Comique, sat. crit. Burlesque, libre et proverbial, Pampelune, 1786, t. II, p. 106

Leggende Astrologiche!

Serena Foglia.jpg‘Fra le molte leggende, nate anche in epoche posteriori, vale la pena di ricordarne qualcuna. Una, certamente apocrifa ma non per questo meno significativa, racconta che Ruggero Bacone, insieme al confratello Bungey, volendo cingere l’Inghilterra con un altissimo muro per proteggerla dagli invasori, costruì una testa d’ottone e, evocato uno spirito, lo rinchiuse dentro alla testa in modo da conferirgli la parola. Lo spirito ammonì i due frati di fare estrema attenzione al momento in cui la testa avrebbe parlato, poichè essa non avrebbe ripetuto i suoi detti.