Astrologia&Azienda: la costituzione di una Società

Zodiaco48.jpgEbbene sì, confessiamocelo, tutti abbiamo pensato almeno una volta nella vita ad avviare una società commerciale, con un amico di infanzia o con il collega di ufficio, con un rappresentante che ci vanta i guadagni cospicui della sua attività o con un parente tanto simpatico ma un po’ sfortunato. Se il quesito viene girato all’analista-astrologo, è fondamentale, prima di tutto, redigere il Tema Natale degli individui interessati (l’impresa è naturalmente più difficile se essi sono tre o più, è inutile dirlo). All’esterno di ciascuno di essi si inseriscono i pianeti natali del partner, eventualmente in colori differenti se essi sono più di uno. Può accadere che uno dei soci sia promettente, l’altro inadatto, e così via.
L’affinità solare, quella di Venere, delle Lune, sono evidentemente in questo caso meno rilevanti che nel rapporto amoroso o di coppia. E’ bene osservare con cura la Seconda Casa (finanze), la Sesta, (la collaborazione sul lavoro) la Settima (le società).

Un socio con Saturno sovrapposto sulla vostra Casa Seconda o Ottava può essere parsimonioso, ma a lungo andare temibile dal punto di vista finanziario.
Marte dell’uno congiunto o opposto al Mercurio dell’altro indica sgradevolezze verbali, aggressività, critiche nel corso di discussioni. Giove dell’uno sul Medium Coeli dell’altro favorisce il successo a condizione che sia bello, dignificato, positivo, altrimenti può far pensare a qualche noia legale. Alcune osservazioni relative alle comparazioni d’amore possono impiegarsi anche in quella d’affari, ma con maggiore finezza e cautela. Alcune belle signore ricevono proposte societarie da persone che hanno Marte sulla loro Venere natale e mentre esse si illudono di avere trovato la loro indipendenza finanziaria, il satiro pensa alla prossima distrazione amorosa che si è assicurato …
A parte questi casi, che chi è pratico di Astrologia psicologica sa intuire con immediatezza, il confronto tra soci è estremamente utile ed efficace.
Solo attraverso l’osservazione, l’esperienza, la riflessione, si possono dare indicazioni sagge ed utili. Per determinare il fallimento non è sufficiente un cattivo Tema Natale della società, ma occorre che i temi dei singoli soci, i Transiti, le reciproche comparazioni siano chiari nella loro evoluzione.
L’individuo privo di competenza, di capacità, di esperienza, non deve pensare che, scelto il socio attraverso il suo Astrologo di fiducia, ogni problema sia risolto, al contrario va messo in guardia con sincerità e chiarezza. Il parassita che prima ha sfruttato i genitori, e poi le innamorate, non può e non deve, complici le sue illusioni astrali, sognare la California e ritmi da manager, va messo con tatto di fronte alle conseguenze delle sue azioni. Attenzione anche agli eredi, aziende fiorenti sono state spazzate in breve tempo da figli i cui Pianeti, con evidenza, non sono affatto affini a quelli aziendali. Esiste sempre un forte rapporto di Sinastria tra chi ha costruito, gestito, portato al successo un’attività commerciale, individuale o societaria, e la data della costruzione dell’attività medesima. Meglio capirlo per tempo e suggerire attività meno costose per tutti.
Spesso alcuni cittadini, incoraggiati da una Luna virginiana o taurina pensano di darsi all’agricoltura o all’allevamento, di occuparsi con grande successo di gestire fattorie abbandonate da tempo: è naturale, i sogni sono un bagaglio prezioso di ognuno di noi. Mai demolire, mortificare, distruggere i miti dell’inconscio. Gli si dica che i tempi non sono maturi, che prima occorre reperire i capitali, che ci vuole grande spinta, anche da parte del partner e dei possibili soci. Due mesi ospiti in una fattoria, il tempo di un Transito di Marte nel proprio segno natale, possono schiarire le idee, lavorando alacremente. Un paio d'anni fa per Natale ho ricevuto una cassa di champagne da tre soci che sei mesi prima di avevano chiesto se fossi favorevole alla loro società commerciale. Chiesi loro un esperimento preventivo di sei mesi. A fine anno si salutarono, sollevati e io guadagnai un brindisi alla memoria di una società mai nata.
Un esempio clamoroso di data felicemente scelta per l’inizio di un’attività giornalistica è dato in Italia dal quotidiano Repubblica, che vide la luce il 14 gennaio 1976 sotto il segno del Capricorno, e con Giove esattamente congiunto al Sole del suo Direttore-fondatore, Eugenio Scalfari. Nessuno poteva pensare alla possibilità di inserire un nuovo quotidiano in Italia, in quegli anni. Impresa riuscita perfettamente (anche) grazie a una data perfetta!