AstroData Bank!

Libro 098.jpgCari amici lettori, penso di fare cosa gradita pubblicando per voi l'articolo dell'astrologo Roberto Scerni che ci scrive direttamente dall'Australia.
Roberto è un appassionato di astrologia e programmi astrologici da moltissimi anni. È stato collaboratore per "Astrologica", "AstroClub" e "LabAstro" dai primi anni '90. Il testo che segue è stato estratto dal web e tradotto in Italiano. Segue la sua spiegazione per l'uso di Astrodatabank per fare ricerca statistica in astrologia e l'uso del programma zet9 Lite. La parte di editing è stata curata dal sottoscritto.

Storia dei Fili d'Oro!

Terra notte.jpgSe avessimo vista più acuta, potremmo vedere l’intero globo terrestre avvolto da un viluppo di sottilissimi fili d’oro. Tutto è collegato, quaggiù, e ogni realtà si sostiene e ne sostiene un’altra tramite sottilissimi fili d’oro.
E’ una storia, questa, già nota ai popoli antichi. Essi sapevano di essere tessitori, e non lasciavano nulla che rimanesse sospeso e senza senso. Il collegare ogni cosa con cura e armonia li rendeva ogni giorno più fieri di essere uomini e riconoscenti di esserlo.
Nulla di più semplice, per capire che cosa mai sia questa delicatissima, e insieme robustissima sfera, che decifrare, in un brano di musica le decine di echi che le note si rimandano le une alle altre, e il loro intrecciarsi e il frutto che ne nasce.

I Misteri del Tempo!

Orologio 1.jpgRaccontando un giorno che aveva conosciuto Ponzio Pilato a Gerusalemme, descriveva minuziosamente la casa del governatore, e citava i piatti serviti a cena. Il cardinale di Rohan, credendo di ascoltare delle fantasie, si rivolse al cameriere del Conte di San Germano, un vecchio dai capelli bianchi e dall’aria onesta: ‘Amico mio, gli disse, faccio fatica a credere quel che dice, il vostro padrone. Che sia ventriloquo, passi; che faccia dell’oro, d’accordo; ma che abbia duemila anni e abbia veduto Ponzio Pilato è troppo. Voi eravate lì?
‘Oh no, monsignore, rispose ingenuamente il cameriere, sono al servizio del signor Conte solo da quattrocento anni. ’

Collin de Plancy, Dictionnaire infernal, Paris, Mellier, 1844

La Settimana sulle Stelle!

Settimanale.jpg‘Tra noi e il Cielo vi è un continuo vivo contatto; iniziamo la settimana con il saluto alla Luna, romantica Madre della nostra fantasia, dedicandole il nome del giorno. Essa ci aiuta ad iniziare una settimana con nuove idee e buone speranze. Anche i giorni che seguono si aprono con una sorta di invocazione ai Pianeti che li governano; a Marte, perché ci dia la forza di affrontare le battaglie della vita; a Mercurio, dominatore delle nostre facoltà intellettive, affinché indirizzi bene le nostre azioni; a Giove, che ci ponga in circostanze fortunate, senza le quali la vita è una continua angoscia; a Venere, simboleggiante l’amore e il senso di sacrificio, perché faccia fiorire l’affetto e faciliti la comprensione; a Saturno, per ingraziarcelo nella realizzazione pratica dei nostri progetti; ed infine, la Domenica, ci inchiniamo davanti alla massima espressione cosmica: il Sole!’

Francesco Waldner